giovedì 15 gennaio 2009

Buffet: Piccola e morbida pasticceria

Al momento di decidere sui piccoli dolci morbidi , ho avuto di che pensare. Troppe le idee, infinite le possibilità. Che imbarazzo! Poi, ho deciso di affidarmi ai dolcetti che avevo già sperimentato, cambiando magari la presentazione, la decorazione. Solo per due. I rimanenti due erano nuovi di zecca.
Come i diamanti .

Quali erano gli altri? Andiamo per ordine.

Quadrotti Ricotta e pere.
Deliziosi.
La ricetta già la conoscete! La trovate qui. Ho solo aggiunto una spiralina di cioccolato fondente e nulla piu'.


E poi, la Sacher spagnola del mitico P.Torreblanca. L'ho servita su scintillanti piattini dorati con un piccolissimo ciuffo di panna montata non dolcificata. Solo due fettine per piattino, leggermente sovrapposte.
Fettine di Sacher a la manera de P. Torreblanca

Anche questa ricetta la conoscete.
Questi invece sono nati all'improvviso. Deliziata da un libro di L.Montersino non ho resistito all'idea e mi sono imbarcata nella preparazione. Sembrava facilissima ed, in effetti, lo era. Ma devo riconoscere che la sovrapposizione dei differenti strati mi ha tenuta piuttosto occupata......
Trancetti di chibouste al miele con gelée di pesche e Moscato
Per il biscotto:

160 gr di tuorli
160 gr di farina di riso
40 gr di cacao
240 gr di albumi
200 gr di zucchero

Montare gli albumi con lo zucchero. Sbattere leggermente i tuorli e versarli a filo sugli albumi lavorando con l’ausilio di una spatola, dall’alto verso il basso. Setacciare la farina con il cacao e aggiungerla alla montata sempre con delicatezza. Stendere il composto in teglie foderate di carta forno all’altezza di 1 cm ed infornare a 200°C per circa 8 minuti o fino a completa cottura.

Per la chibouste al miele:

125 gr di tuorli
210 gr di miele d’acacia
30 gr di amido di mais
200 gr di latte intero
10 gr di gelatina in fogli da 2 gr
150 gr di albumi
10 gr d’acqua

Miscelare 30 gr di miele con i tuorli e montarli leggermente. Unire l’amido e il latte ben caldo e cuocere come una crema pasticciera. Togliere dal fuoco, unire la gelatina prima idratata e ben tamponata. Montare gli albumi con 40 gr di miele e cuocere a 121°C i 140 gr di miele restanti con i 10 gr d’acqua. Versare a filo il miele bollente sugli albumi e montare fino a quando il composto diventa tiepido. Incorporare gli albumi alla crema amalgamando il composto con una spatola.

Per la gelée di pesca e Moscato:

250 gr di Moscato dolce
250 gr di purea di pesche
50 gr di miele
12 gr di gelatina in fogli da 2 gr

Riscaldare una parte della purea di pesche, unire la gelatina prima resa morbida in acqua fredda e ben strizzata ed il miele. Rimescolare bene e versare nella purea di pesche restante. Aggiungere il Moscato e versare all’interno di un quadro in acciaio. Congelare.

Per la bagna:

80 gr di miele
Un bicchierino di liquore all’arancio

Preparazione:

Prendere un quadro in acciaio rettangolare oppure quadrato. Sistemare all’interno il biscotto, bagnarlo e quindi versare la metà della chibouste.Livellare bene e porre in congelatore per 10 minuti. Quindi, sistemare sopra la gelée, un altro strato di chibouste e infine il secondo biscotto bagnato. Coprire con pellicola e passare in congelatore fino a che il dolce si presenta ben sodo al tatto. A questo punto, tagliare il dolce in trancetti tutti uguali e poi ultimare con un taglio in diagonale. 

18 commenti:

Laura ha detto...

Wow! sono meravigliosi...sembrano le foto di una pasticceria! Sei davvero bravissima!!!

Barbara ha detto...

Pinella che dire?!
Mi lasci sempre a bocca aperta e con l'acquolina in bocca...

Bravissima!

Barbara

Mary ha detto...

non ci sono parole ...Una meraviglia!

michela ha detto...

Veramente stupendi.
Ti giuro che qui in pasticceria non le farebbero così belle.

anna ha detto...

Meravigliosi...allora la ricetta della sacher e dei quadrotti c'è ma manca quella dei trancetti o mi sbaglia? non ce la dai questa favolosa ricettina? :D
Baci

Denise ha detto...

spettacolari!! Proprio da pasticceria! I quadrotti alle pere come ti ho giá detto sono i miei preferiti!!

Lacc ha detto...

Mentre si votava il tuo blog, ci siamo incantati su quelle fettine di torta sacher di P. Torreblanca!!!! Se per caso (improbabile) dovesse avanzare qualche briciola nel piatto, non ci offendiamo se la fai recapitare al seguente indirizzo: COSTRUZIONI LACC via Del Lavoro 34, Selargius (scala B, piano terzo). Con affetto e ammirazione da sempre, i dipendenti.

Pinella ha detto...

Carissimi LACC

se non erro la prossima settimana si festeggia qualosa che riguarda la vita di un adorabile uomo-ragazzo che credo vi tormenti amorevolmente tutto il giorno.
Sarà mio preciso compito farvi recapitare molto piu' di qualche briciola......

State leggeri nei giorni precedenti.....


Anna, è in arrivo tutta la spiegazione....

Chiara ha detto...

farti i complimenti sarebbe poco!!sono bellissimi, piccoli morbidi. divini!!!

franci ha detto...

come mi piacerebbe conoscerti......per come sei e per tutto!Magica!

Rossella ha detto...

aprire il tuo blog...ma che meraviglia Pinella ^-^
come ricambiare tanta dolcezza...tanto amore con passione?
per te fatina :

ascoltala tesoro :-)

http://www.youtube.com/watch?v=nHC0mX-Er_E

Mariolin Careme ha detto...

i tuoi dolci hanno il potere di uscire dalle foto.... solo quando guardo i tuoi dolci mi viene voglia di assaggiarli... giuro! ciao

Pinella ha detto...

Mi sento pungere dentro gli occhi....

may26 ha detto...

♫☺♫ Ciao Pinella ,è la prima volta che ti lascio un messaggio (^_^) ma è già da tempo che seguo le tue ricette e devo dire che sei molto, molto brava anzi bravissima (^_^) se mi permetti ti linko così ti tengo d'occhio
(-_^) ci sentiamo ciao buon weekend ♫☺♫

Antonella ha detto...

Oh mamma Pinella, quante bontà! Ti interessa per caso adottare una sorella? Mi offro volontaria!

picetto ha detto...

Cara Pinella, sono una tua fans sfegatata, ti ho conosciuto grazie al Gambero Rosso, quando ho avuto l'occasione di apprezzare un tuo post. Ogni aggettivo per la meraviglia dei tuoi dolci è superfluo. Mi permetto di farti una domanda. Vorrei un consiglio da te che sei una vera esperta. La settimana prossima è il compleanno di mio figlio maggiore. Cosa mi puoi consigliare per il tavolo dedicato ai dolci? Cosa posso preparare in anticipo, dato che ho poco tempo in quanto lavoro? Ti ringrazio in anticipo ed invio un saluto affettuoso
M.G.

Lacc ha detto...

Carissima Pinella, a seguito dell'organizzazione gastronomica del buffet del compleanno del Nostro carissimo collega (nonchè tuo marito), l'unica cosa che ci viene da dire è che siamo rimasti senza parole !!!(infatti siamo passati subito ai fatti).
Volerti dare un voto è sminuire davvero tanta bontà e raffinatezza, ad ogni modo da una scala che va da 1 a 10 tu hai preso 100!!!! BRAVISSIMA!!!!
Pertanto titolari, dipendenti ed esterni, ti ringraziano tantissimo.
Ti seguiamo sempre con affetto.

Pinella ha detto...

Per Picetto:

Se hai poco tempo, ti consiglio di preparare dei bicchierini. Tante mousses, cremosi e bavaresi da fare in anticipo e sistemare nel freezer. All'ultimo momento puoi decorarle a tuo piaciemento. Poi, anche delle frolle. Piccole ciotoline da guarnire il giorno stesso. E ancora, tanti trancetti di torta, la mia Sacher per esempio.Insomma, idee a non finire....