domenica 29 gennaio 2012

Le Gateau aux Pommes de Mme Carla...

Carla la chiama con un nome impronunciabile.

Sharlokta




Sharlokta di mele. E non ho dubbi che il nome sia irresistibile. Affascinante. 
Sembra venire da un mondo bianco di neve. Da stanze drappeggiate di damasco e oro. Sa di sere d'inverno a sorseggiare tazze di the mentre, fuori, magari si muove lento, sferragliando, un tram.

Sa di sere d'altri tempi. 
Ma non credo che questo dolce lo chiamerò, mai, Sharlokta. Sarà che la sua scoperta, per me, è legata a Carla che mi riempie di delizia scrivendo su Coquinaria. Sarà che, come ogni tanto capita, e per motivi assolutamente inspiegabili, ci coglie a tutte noi il desiderio insopprimibile di rifarla. E allora è tutto un ..." L'ho appena messa in forno"..." Vado a cercare le mele"...." Ma quanto è buona! L'ho appena assaggiata"... che il resistere diventa quasi un'impresa impossibile.

E...potevo forse non inserire una variante?....L'ho fatto. Ho caramellato delle mele....Quasi una tatin, mi si dirà...Si, a dire il vero è venuta fuori non proprio un Gateau aux pommes de Mme Carla ma.....il mio cuore ha forse trovato il sistema per rifare ancora la stessa torta di mele. 

Senza sentirsi in colpa per le troppe calorie.
Senza pensare a tutti quei dolci che attendono il loro turno per essere estratti dal buio...

E poi, con tutto questo freddo, c'e' qualcosa che faccia piu' "casa" di una torta di mele?

Gateau aux pommes de Mme Carla


Questa è la ricetta originale di Carla:

6 mele  grandi (circa 1.5 kg)
3 uova L
200 g di zucchero
125 g di farina
scorza grattugiata di un limone

Imburrare ed infarinare uno stampo da 24 cm di diametro. Sistemare all'interno le mele pelate e tagliate a dadi. Montare a spuma le uova con lo zucchero. Aggiungere la scorza del limone. Setacciare la farina e unirla all'impasto. Versare la montata sulle mele in modo che riempia gli interstizi. Infornare a 180°C per circa 50 minuti.

Le mie varianti:

Ho tagliato a spicchi 4 mele renette. Le ho sistemate in una ciotola con dell'acqua acidulata con il succo del limone. Intanto, ho fatto un caramello biondo con 150 g di zucchero. Ho aggiunto una grossa noce di burro e alcuni cucchiai di Calvados. Ho sistemato le mele a raggiera e le ho fatte cuocere per pochi minuti. Quindi, le ho estratte e sistemate sul fondo della teglia da 24 cm. Ho sparso anche un po' di caramello. Ho proseguito, quindi, con la ricetta originale. A causa della presenza di piu' liquidi, ho aggiunto un 1/2 cucchiaino di lievito alla farina. Il fatto di aver tagliato i dadi molto regolari  ha impedito alla crema di incunearsi tra i pezzetti di mela ottenendo una quasi- Shalokta e una quasi Tatin....

Ma è cosi bello, ogni tanto, lasciarsi andare a un diversivo....e la pasticceria in questo è proprio una Maestra...

22 commenti:

El Hada de las Tartas ha detto...

Tiene una pinta buenísima. Me piace molto! Fantástica. Un bacio:)

Solema ha detto...

Meraviglia!! Vorrei riprodurla, ti chiedo: per fare il caramello hai messo dell'acqua? e se si quanta?
Grazie.
P.S anche i muffin sotto rifarò!!

Karen Utzeri ha detto...

Che bontà!!Come sempre mi lasci senza fiato...e con una fameee :-)

Pinella ha detto...

Un beso, querida! Y gracias!!

Solema: caramello a secco, niente acqua..

Monica - Un biscotto al giorno ha detto...

le torte di mele sono sempre fantastiche!!

bruna ha detto...

Le renette le ho comperate,son lì che aspettano solo che Roby ceda alla richiesta:
- Vuoi una bella torta di mele? è senza burro!!
e mi risponda finalmente sì!

ValeVanilla ha detto...

la faro', variante Pinella ovviamente!!!

Antonella ha detto...

Che buonaaa sembra di poterla prendere questa fetta

Kika ha detto...

Buona (non ne ho dubbi), bella e così caramellosa per la nostra acquolina!!

Giuliana ha detto...

ma c'è qualcosa che non ti riesca a perfezione? Sei unica...

quella torta ce l'ho in nota, prima o poi la faccio....
aspetta che mi riprenda dall'ultima fatica...aspetta..

Pinella ha detto...

Molte cose. Molte cose.
Devo proprio fare l'elenco?

Risotto
Risotto
Risotto
Risotto

Abbiate pietà e insegnatemelo
PS Ho volutamente messo una voce sola....

Kelly ha detto...

Bellissima la proverò......mi piacciono un sacco le torte alle mele....e questa è la sorella maggiore della tarte tatine immagino!!!
A presto!!
Kelly ^.^

Hilda ha detto...

Divina, absolutamente divina.
Baci

Jay ha detto...

wow..wonderful presentation with great flavors..:)
Tasty Appetite

Nadji ha detto...

Pinella, ce gâteau est magnifique.
J'aime beaucoup les changements que tu as faits.La cuisson des pommes les rend plus moelleuses et la levure rend la pâte plus légère.
A faire très vite.
A très bientôt

Pinella ha detto...

Merci. Nadji...Je suis hereuse de te connaitre..Ton blog est merveilleux...

Chià ha detto...

Che squisitezze! Io conto molto sulla sostanza, anche se il mio "campo" è decisamente il decoro... Passa se ti va!
Ti ho trovata per caso e credo che ti seguirò!

un sorriso
Chiara

Giuliana ha detto...

deve essere davvero buona, le torte di mele mi riportano a tempi in cui ogni domenica c'era sempre quella come dessert....un dolce che sa di antico, di casa, di mamma...

da fare, non so quando, credo che non mi basteranno nemmento tre vite per fare tutto quello che ho in mente di provare...

Pinella ha detto...

Giuli, guarda cosa dovrei fare in due giorni....escluse pulizie di casa, commissioni, un po' di far nulla...

pane con lievito madre
focaccia Spadoni
pizza di bonci
succu ' faa ( zuppa di fave)
il coniglio di Deidda....
fregula con frutti di mare
felafel
crepes suzettes
bavarese all'arancia
cupcakes al cioccolato....
paté di coniglio
paté d'anatra
paté di fegatini al Vin Santo
vellutata di piselli e seppie...
Ora..dimmi come posso fare...

pasqualina ha detto...

Che bontà Pinella. Sei davvero UNICA!

'Le ricette dell'Amore Vero' di Claudia Annie ha detto...

wooooooooooow che delizia! complimenti, un bacio :)
ps: ho realizzato un nuovo concorso "Fashion Food": in premio 100 euro di shopping! Ti aspetto :)

Alessandra ha detto...

Sharlokta di mele...
Ha un nome così elegante che meriterebbe di essere preparata solo per quello!