sabato 26 febbraio 2011

Millerighe di fragola e mousse di cioccolato bianco al profumo di.....

La mia amica Giuliana....si, Giuliana...ormai la conoscete no?...si, la Giuliana mi ha fatto proprio quello che si dice un gran bel regalo. Aveva in casa, inoperoso, un abbattitore che d'incanto ha riacquistato tutta la sua esplosiva voglia di freddo e da alcune settimane è qui, vicino a me. Che rimango ancora frastornata per l'evento tanto da essere indotta, ogni due per tre, a uscir fuori, nella stanza dei lavori, e allungargli uno sguardo affettuoso, come potesse capire...

Un abbattitore.
Ci ho pensato per anni. Come si può pensare a quelle cose che reputi impossibili da avere. Sogni che restano sogni irrealizzati per tanto di quel tempo che poi, quando invece succede che si materializzino, resti un pò incredula, quasi titubante all'idea che...

E invece no. E' proprio vero. E per giorni ho atteso che venisse ieri sera. Lo sapevo perfettamente cosa s'aveva da fare...Freddy ed io. Ho liberato le fragole dal buio del frigorifero, ho dato luce al cioccolato bianco Ivoire Valhrona delle grandi occasioni, ho aperto il lucchetto che teneva imbrigliata la fantasia da dentro il mio cuore e l'ho fatta girare per le stanze. E quando si è fermata, stanca dal curiosare e sfogliare e osservare, mi ha messo nelle mani una semplicissima pate à sigarette che è riuscita anche a divertirmi con le sue forme ed i suoi colori.

Avevo in mente le righe. Tante righe colorate. Di rosso e di bianco...Come se quell'esplosione di colore fosse in grado di cancellare il freddo e la stanchezza di questi giorni, togliere il chiavistello ad un portone e far entrare l'aria tiepida di sole e d'azzurro.

E' cosi che è nato il mio millerighe. Dalla fantasia e dalla voglia di aria e di tiepido sole. Profumata di limone, naturalmente.


Millerighe di fragola e di mousse al cioccolato bianco al profumo di limone
(liberamente estratta da una ricetta di Christophe Adam)




Per il cremoso di fragole

400 g di purea di fragole ben setacciata
4  cucchiai rasi di zucchero
3 g di gelatina in fogli da 2 g 

Far idratare i fogli di gelatina in acqua ghiacciata. Versare alcune cucchiaiate di purea in una ciotolina, scaldarla benissimo al microonde e sciogliervi lo zucchero. Nella stessa ciotola contenente la purea calda, aggiungere la gelatina ben strizzata e mescolare per rendere il composto omogeneo. Scaldare pochissimo al microonde la restante purea e versarvi il contenuto della ciotolina amalgamando bene i due contenuti.


Per la mousse di cioccolato bianco al profumo di limone

80 g di latte intero
2 g di gelatina in fogli da 2 g
scorza di un limone
150 g di cioccolato bianco Ivoire Valhrona
160 g di panna semimontata

Scaldare il latte con le scorze del limone e lasciarlo in infusione per 30'. Idratare i fogli di gelatina. Eliminare la scorza dal latte, riscaldarlo ancora e aggiungere la gelatina ben strizzata. Ridurre in schegge il cioccolato e farlo fondere al microonde. Passare al setaccio il latte caldo e versarlo in tre riprese al centro del cioccolato fuso emulsionando bene fino ad avere una ganache liscia e brillante. Unire la panna semimontata.

Preparazione dei bicchierini



Preparare dei bicchierini alti e stretti come quelli classici da spumante oppure da cocktail.
Velare il fondo con un cucchiaio di salsa di fragole. Riporre in abbattitore oppure in frigorifero.
Stratificare la mousse al cioccolato e riporre ancora in frigo. Velare di nuovo con le fragole solo a perfetto raffreddamento allo scopo di mantenere una certa nitidezza nella stratificazione.
Ultimare con uno strato di mousse al cioccolato.

Pate à cigarette


35 g d'albume
35 g di burro morbido in pomata
35 g di zucchero al velo
35 g di farina 00

Ammorbidire il burro con un cucchiaio fino ad averlo in pomata. Aggiungere piano lo zucchero al velo fino ad ottenere un composto spumoso e soffice. Versare a filo l'albume ed incorporarlo con l'aiuto di una frusta a mano. Ultimare con la farina ben setacciata. Dividere il composto in due parti e ad una aggiungere una punta di colore rosso in pasta per alimenti. Preparare in tal modo delle lingue di gatto oppure delle fettuccine  sottili nei due colori. Per ottenere un effetto a tre colori o, comunque, a reticolo colorato, fare delle fettuccine rosse sul silpat con l'apposito attrezzo. Far congelare benissimo la pasta e poi stendere sopra le fettuccine rosse uno strato di pasta bianca.
Infornare per pochi minuti a 170°C.
Con gli adatti coppapasta, è possibile ritagliare dalla pasta sigaretta ancora calda i motivi di decorazione preferiti.


E cosi...la giornata mi è sembrata più allegra. E stamattina, anche il sole, incuriosito da tanto colore, ha fatto capolino bucando un cielo appena venato d'azzurro.
Ma è già qualcosa.....

18 commenti:

  1. ma è una cosa goduriosa,che meraviglia e chissà che buona.
    complimentissimi.
    ciao buona domenica

    RispondiElimina
  2. Una cosa splendida...complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  3. Che delizia! Bellissima la pate a cigarettes!

    RispondiElimina
  4. Non trovo altra parola se non DIVINI.
    Solo una domanda, come fai a fare le fettuccine di pate a cigarettes? c'e' un attrezzo apposito?
    Grazie!

    RispondiElimina
  5. Un vero spettacolo per gli occhi e per il palato! baci

    RispondiElimina
  6. Hai preparato una vera meraviglia. Ho gli occhi pieni di questa bellezza. E chissà che gusto fantastico! La Pate à cigarette non la conoscevo proprio, è un'idea bellissima per i decori!
    Ciao e buona domenica :-)

    RispondiElimina
  7. caspita, sono meravigliosi! colorati e golosissimi! e poi quelle foto, divine! complimenti!

    RispondiElimina
  8. Ma che regalo meraviglioso!!!! E chissà quante altre meraviglie potrai regalarci tu con questo nuovo fantastico strumento... Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Si. Elisabetta Cuomo tanti anni fa mi ha regalato una sorta di pettine che passato sulla pate à cigarette consente di ottenere delle striscie di pasta. Una delizia!!!

    RispondiElimina
  10. Questo blog è troppo godurioso e meraviglioso, complimenti! :-)

    RispondiElimina
  11. Plus qu'une mousse, c'est une œuvre d'art.
    C'est MAGNIFIQUE!!!!
    BRAVO.
    A très bientôt.

    RispondiElimina
  12. Ciao, complimenti ancora per il blog, vorrei sapere dove è possibile comprare il cioccolato Ivoire Valhrona perchè qui a La Spezia non sono riuscita a trovarlo, ciao elisa

    RispondiElimina
  13. Nadji....merci encore!!

    Elisa: io l'ultima volta l'ho comprato ad arezzo...ma c'e' in rete il sito della Valhrona Italia. Prova a mandare loro una mail.
    L'Ivoire è da impazzimento.

    RispondiElimina
  14. questo dolce mi sembra già più fattibile per le mie possibilità. Mi piace tanto il cremoso di fragole. La purea come la fai?

    FrancescaV.com

    RispondiElimina
  15. Ciao Francesca!
    Taglio a pezzetti le fragole. Aggiungo circa 2 cucchiai di zucchero /500 g di peso netto. Un cucchiaio di succo di limone. Faccio andare in padella solo fino a scldarsi leggermente. Ci vorranno 5 minuti. Non scaldare troppo altrimenti la purea sa di cotto. Un pò riscaldo per sciogliere lo zucchero e ammorbidire leggermente le fragole.Poi centrifugo ad alta velocità e setaccio il tutto con un passino fine. Se devo utilizzare il sifone setaccio 2 volte.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. grazie mille Pinella! Senti, poi appena arriva la frutta primaverile (non vedo l'ora!) dovro chiedere di nuovo la tua consulenza, ti faro sapere :)

    FrancescaV.com

    RispondiElimina
  17. buonissimoooo!! che bontà...ho provata a farlo ed è venuto super bene!! complimenti su questo blog ci sono sempre tante ricette carine per tutte le occasioni.
    ti volevo suggerire una bomba di torta..ecco il link della ricetta http://www.golagioconda.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2229:la-torta-piu-buona-e-piu-bella-del-mondo&catid=76:h&Itemid=205. è una torta di fragole, panna e crema!!! prova a farla e dimmi cosa ne pensi!! :)

    RispondiElimina