lunedì 20 settembre 2010

Oh...gli whoopie pies !

Fino a pochi giorni fa non sapevo nulla della loro esistenza.
Poi, è bastata un'ora di stanchezza..l'urgenza di parcheggiare da qualche parte i problemi più urgenti ....il desiderio quasi fisico di togliere le briglie alla fantasia cosi fortemente intrappolata per  l'intera giornata .... e per un misterioso ed indecifrabile motivo mi sono ritrovata a chiedermi  cosa mai si stesse combinando dall'altra parte dell'Oceano in fatto di dolci.

Mentre noi europei impazziamo per i macarons, che combinano gli americani? Che si stanno ad inventare?

Ogni tanto fanno navigare nei cieli qualcosa...le cup cakes, per esempio....e subito inizia per tutte noi ...o quasi.... un interminabile tormentone. Cominciamo a comprare gli ingredienti, ordiniamo gli stampi, studiamo le ricette, le stampiamo, le teniamo in bella mostra sul ripiano della cucina dopo naturalmente aver trascorso interminabili ore a decidere su quale  puntare  le nostre speranze di successo ...e sono tutte differenti ...tutte intriganti....tutte affascinanti e tentatrici.
Tutte, infine, da rifare assolutamente.

Ma....cosa sono mai questi Whoopie pies?
Deliziosi biscottini di pasta sofficissima al cacao farciti di crema al burro. E capite bene come sia bastato far cadere lo sguardo svagato su una foto per far si che tutto il percorso avesse inizio. Quando, poi,  sono inciampata su questo video, ho ritenuto opportuno non fosse più il caso di mettere altro tempo in mezzo.

Ero certa che gli Whoppie pies sarebbero stati deliziosi. Quando vedo tra gli ingredienti il bicarbonato di sodio, il buttermilk, la sour cream , sono fermamente sicura che l'impasto sia una delizia.

Un attimo, un attimo. Latticello, sour cream?
Ma mica ho tutti questi ingredienti....ho rimediato con valide alternative ed il risultato è stato pari alle aspettative....
Vi diro'...Mi lasciava perplessa la crema al burro..Preferisco di gran lunga le farciture a base di panna, cioccolato, creme, confetture ma.....grazie al cielo! dopo aver farcito i primi con la pate à tartiner Speculoos, mi è balenata la voglia di montare un pò di burro e zucchero al velo...

Che meraviglia!!!

Avete idea di quanti tipi di whoopie pies sarò in grado di fare?

Whoopie pies al cioccolato


Ingr:
1 cup di latte intero ( 240 g)
1 cucchiaino di aceto di mele oppure di riso
2 cup di farina 00 ( 250 g)
1/2 cup di cacao amaro in polvere ( 55 g)
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cup di burro ( 113 g)
1/4 cup di zucchero semolato ( 50 g)
1/2 cup di zucchero scuro di canna ( 90 g)
2 cucchiai di  panna acida oppure di yogurt greco intero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

** La ricetta era in cup. Ho usato le mie cup e pesato gli ingredienti secondo le raccomandazioni conosciute. Ho, quindi, verificato il peso da me ottenuto con quello riportato dalla maggior parte dei siti americani.

Versare in una ciotola il latte e aggiungere l'aceto previsto. Mescolare e far riposare.
Setacciare la farina con il cacao, il lievito ed il bicarbonato. Far ammorbidire il burro e sistemarlo nella ciotola della planetaria. Aggiungere lo zucchero semolato e quello scuro di canna e impastare con la frusta kappa. Naturalmente, la stessa lavorazione può essere eseguita con un normale frullino oppure anche a mano con una spatola. L'impasto deve risultare morbido e ben amalgamato. Aggiungere i cucchiai di yogurt oppure di panna acida e mescolare ancora.
Versare la vaniglia nel latte. Aggiungere alcune cucchiaiate di latte nell'impasto di burro e zucchero alternando l'aggiunta del latte a quello della farina. Ogni tanto, con la spatola raschiare il fondo della ciotola per favorire il rimescolamento dell'impasto. Ottenuto un composto molto morbido, deporre delle palline di impasto su teglie rivestire di carta da forno cercando di lasciare abbastanza spazio tra l'una e l'altra in quanto le sfere crescono in cottura. A tale proposito, si rivela utile l'utilizzo di un porzionatore da gelato di misura non superiore ai 4 cm in quanto permette di ottenere delle palline lisce ed omogenne come dimensione. In alternativa, si può utilizzare una normale sac à poche.
Accendere il forno a 175-180°C.
Infornare i dolcetti per circa 10 minuti non prolungando oltre la cottura per non farli diventare troppo secchi. estratti dal forno farli raffreddare, staccarli dalla carta e predisporre la farcitura.

Farcitura degli Whoopie pies

In questo caso, ho pensato bene di farcirli con una pate à tartiner Speculoos acquistata in Francia. In pratica, una vera delizia!

Mi sono limitata a riempire una sac à poche con beccuccio piatto e deporre la crema con un movimento ondulatorio.



Aggiungo che, qualsiasi farcitura ci sta bene con questo tipo di biscotto: una ganache al cioccolato, una confettura, una crema profumata, un cremoso al caffé,.....non c'è che l'imbarazzo della scelta!

Gli americani, invece, preferiscono utilizzare la classica crema al burro vanigliata e...superato lo scetticismo iniziale, mi sono dovuta ricredere!

Non sto a dirvi cos'era il gusto della crema al burro abbinata ad una confettura di lamponi....

La volete  la ricetta?....Credo di, vero?

Crema al burro

Ingr:

75 g di burro morbidissimo
220 g di zucchero al velo setacciato
3 cucchiai di latte intero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Montare a crema il burro con un frullino e aggiungere lo zucchero al velo poco per volta. Aggiungere, un cucchiaio alla volta, il latte continuando a montare a crema. Completare con la vaniglia. Proseguire la lavorazione per 2-3 minuti ancora fino ad ottenere un composto spumosissimo.

Ed infine.....quanti whoopie pies ci saranno prossimamente?


22 commenti:

  1. e chi ti ferma piu? :-D
    io li ho scoperti da poco vagando per i blog stranieri e mi ha colpito la varietà dei gusti e colori, ci si può sbizzarrire!
    da provare al più presto....
    Ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
  2. mmm ma sembrano buonissimi, il sapore è simile ai macarons oppure è tt altro?!?!!?

    ---
    salvo la ricetta!! :D

    RispondiElimina
  3. Mmmm, hanno un aspetto invitantissimo!!!! Devo provare a farli...
    Buonissima giornata
    Paola

    RispondiElimina
  4. Non ne avevo mai sentito parlare, ma sono una lecornia,e il patè di speculoos è meraviglioso
    questo tuo post come sempre è pieno di belle informazioni e delizie, ciao e grazie 1000

    RispondiElimina
  5. mi hai stecchito!Che bontà questi whoopies!!! E chi li conosceva!?!?L'aspetto, la farcia, gli ingredienti...insomma devono essere favolosi!!!... un American Dream... ;P

    RispondiElimina
  6. sono mesi che cercavo di farli..finalmente ci sono riuscita!!

    RispondiElimina
  7. Il t'en reste? Je voudrai bien goûter à ces délicieux biscuits.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  8. J'ai encore trois whoopie pour le déjeuner de demain.Mais je vais les faire très bientôt avec encore plus d'idées'.... Bisou...

    RispondiElimina
  9. Stefy...ma sono meravigliosi!!! Sperimentero' anche la tua versione....

    RispondiElimina
  10. Bellissimi e godurosi..dopo circa 2 mesi di inattività voglio riprendere a preparare qualcosa e i tuoi biscottini mi attirano molto..sono particolari e poi fatti da te sono una garanzia..bisou..!!

    RispondiElimina
  11. Sìììì, i whoopie pies sono i dolci del momento! The Hummingbird Bakery di Londra li ha aggiunti da poco alla loro gamma di delizie, e mi hanno subito incuriosito. Inutile dire quindi, che la tua ricetta giunge a proposito. Oltretutto, anche con dei buoni suggerimenti per rimpiazzare ingredienti d'uso meno comune, come il buttermilk e il sour cream.
    Che dire? da mettere nella lista delle cose da provare! ;-)
    Ciao!

    PS: sono una nuova foodblogger :-D

    RispondiElimina
  12. Buono lo Speculos,che compro al Bonne marchè di Parigi,come i biscottini e il gelato di Amorino!!!!

    RispondiElimina
  13. Je connais les whoopie de Martha STEWARD mais j'aime beaucoup les tiens à la farce si savoureuse. Meraveilloza. Buon giornata

    RispondiElimina
  14. Grazie a tuute per i commenti...vediamo che tirarne fuori a breve....

    RispondiElimina
  15. Merci pour ton commentaire. Pour moi c'est Woopies pies avec de la pâte à speculoos.
    Bon week-end

    RispondiElimina
  16. Ciao Pinella, troppo tempo che non passo di qua :p be' ora rimedio!
    Che dire: sono bellissimi... io li ho provati in versione originale erano farciti di peanut butter (un po' pesantini!)e altri con una crema burrosa bianca. I tuoi sono uguali!!!

    RispondiElimina
  17. Ti seguo praticamente da sempre, incantata dalle tue creazioni e con "riverente ammirazione"(!)...oggi non potevo proprio non lasciarti un commentino, mi piacciono infinitamente questi dolci stragolosi!! Complimenti, una volta per tutte! Un abbraccio. Deborah

    RispondiElimina
  18. da provare assolutamente...
    grazie!!!

    RispondiElimina
  19. Ciao Pinella! Mamma che buono dev'essere questo impasto. Non lo conoscevo assolutamente ma hai detto bene: dagli ingredienti si intuisce quanto dev'essere morbido e buono!
    Mi piacerebbe poterne fare una certa quantità e congelarli, secondo te è possibile? Poi basta tirarli fuori 24 ore prima circa, assemblarli e via.. :)

    E questa crema al burro, secondo te, si mantiene in frigorifero tranquillamente come un normale burro, oppure rischia di andare a male? Si potrebbe congelare anche quella, magari non in un vasetto ma in un contenitore "basso", in modo tale che poi si scongeli più facilmente..

    deliziosi comunque!
    Aspetto tuoi consigli :)

    Manu

    RispondiElimina
  20. L'impasto degli whoopies è un impasto tranquillo. Non credo ci possa essere alcun problema a congelare i biscottini da cotti.

    Per la crema al burro io la terrei in frigo, non la freezerei...non mi convince poi lo scongelamento..Ma tutto sta a provare una piccola quantità e vedere la resa. Per questo genere di dolci io non congelerei nulla perchè ci vuole veramente pochissimo a farli.

    RispondiElimina
  21. Ciao Pinella. Intanto sempre complimenti. Ho riprovato i macarons e sono venuti benissimo! :) Volevo chiederti un consiglio per la crema al burro. Quelle poche volte che l'ho fatta non mi ha convinto molto, mi lascia in bocca la consistenza dello zucchero anche se a velo e setacciato. É normale o sbaglio io? Secondo te è migliore questa o quella con la meringa italiana? Grazie mille.

    RispondiElimina