mercoledì 23 settembre 2009

Biscottini da imitazione

Ormai è assodato che a noi donne amanti della pasticceria ci piace da matti cercare di riprodurre home-made i prodotti commerciali : biscotti, torte, plum-cake, fette biscottate, semifreddi.
Vuoi mettere la soddisfazione di dire” ma non ti sembrano uguali a quelli comprati?”
Chi di noi, nella sua vita, non ha cercato di carpire la ricetta leggendo la composizione del prodotto? E di andare alla ricerca di ingredienti stranissimi e incredibili pur sapendo con certezza che mai e poi mai avremmo ottenuto esattamente quel dolce?
Ma noi non demordiamo, naturalmente. A dire il vero, ci fu pure un periodo in cui alcune industrie misero la ricetta sulle confezioni dei biscotti. E ci sembrò la cosa piu’ bella del mondo.Io, credetemi! ci provai....ma....ogni volta, una delusione pazzesca. Prova, riprova, prova ancora una volta, grazie anche alle tante ricette pubblicate, toccai, infine, il top della soddisfazione. E con mia grande meraviglia, ricordo che, travolta dall'entusiasmo,arrivai ad esclamare:
" Ma questi sono anche piu' buoni degli altri...di quelli comprati...intendo"
Ci si accontenta veramente di poco, a volte.
Eccomi qui, quindi, a rispolverare le ricette migliori e ad invitarvi a provarli. Io li chiamero' con i miei nomi di fantasia, ma non ho dubbi che sappiate risalire al loro vero nome commerciale...Per esempio...questi con la panna?
Ciambelline con la panna e variazione al cacao

intrecciblog
macineblog


































Ingr:
500g farina
50g fecola
150g zucchero a velo
200g burro
1 uovo
5 cucchiai di panna liquida
una mezza bacca di vaniglia
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
Lavorare il burro con lo zucchero al velo, aggiungere l’uovo e quindi la farina setacciata con il lievito, la vaniglia e un pizzico di sale. Aggiungerei anche della scorza grattugiata di limone oppure d’arancia. Infine, aggiungere la panna fresca. Lavorare sino ad ottenere una frolla e far riposare per una mezz’ora.Stendere in rotolini dello spessore di un dito e formo dei tarallini e infornare a 175°C per circa 15 minuti.
Variazione al cacao: Aggiungere a metà dell'impasto 2 cucchiai di cacao amaro+ 1 cucchiaio aggiuntivo di panna . Stendere in rotolini dello spessore di un dito di circa 15 cm e intrecciare i due tipi di pasta a formare un cordoncino.Infornare a 175°C per circa 15 minuti. 

38 commenti:

kemikonti ha detto...

Eccoli i biscottoni per la colazione di domenica prossima!!!
Aspetto con impazienza di leggere le prossime ricette di biscotti che "rispolvererai". Nel mondo dei dolci, i biscotti sono sicuramente fra i miei preferiti.
Un saluto
Kemi

Pinella ha detto...

Si, ne ho altri. Alcuni direi deliziosi....

Luvi ha detto...

noo... ho la scatola dei biscotti ancora piena... appena le mie "belve" la svuotano li faccio subito! Grazie :D

Lauretta&Mary ha detto...

mmmm....che belle e sicuramente che buone!! Appena avrò voglia di biscottare li faccio anche io!

Amalia ha detto...

Ciao sono Amalia,
ti faccio tanti complimenti per il tuo blog, la passione traspare da ogni foto e racconto.
Proverò questi biscottini, davvero invitanti,
ciao!
Amalia

Federica ha detto...

segnati!!! splendidi! buonisssssimi! gnam gnam!

fiorix ha detto...

bellissimi e buonissimi..si si..sono anche meglio di quelli comprati..!bacioni

Ornella ha detto...

ahahah,... Pinella hai proprio ragione da vendere, le buste dei biscotti me le sono studiate tutte Una cosa mi è invece sempre ben riuscta : il plum cake del famosissimo mulino... Grazie, aspetto anch'io anche le altre ricette. Un saluto affettuosissimo,
Ornella

marifra79 ha detto...

Ciao...ma lo sai che questi biscottini sono troppo belli!Altro che quelli comprati, dove quasi sempre sono presenti strani ingredienti o grassi idrogenati che fanno male alla salute!
A presto bacioni

Albertone ha detto...

Bellissimi, io voglio quelli con la cioccolata.

Alberto

Pinella ha detto...

Ornella, mi è sempre piaciuto da matti rifare il famoso plum cake...e se facessimo a cambio con i <"pan d'estrellas">?

Cuochella ha detto...

ehehe..occhio che te fai testa ai falsari cinesi eh!
sul gusto non esprimo pareri non avendoli assaggiati, però posso dire che son più belli i tuoi biscotti, sopratutto quelli panna e cacao, mi piacciono di più così intrecciati :)

Fra ha detto...

Anche io avevo provato a riprodurli con le ricette scritte sulle confezioni...una delusione...ma adesso ho la tua RICETTA e sono sicurissima sarà un successo
Un bacione
fra

marjlet ha detto...

Con 2 bimbi golosastri non potrò far a meno di provarli!
Grazie per la ricettina :)

paolaotto ha detto...

sei grande!!!! Grazie davvero. Paola

Valeria ha detto...

Wow! Ma si inzuppano bene come gli originali? ;-)

Che poi, vuoi ridere? Ho scoperto che niente su puccia bene nel latte come i biscotti "tagliati" con farina di mandorle.

Pinella ha detto...

Ma non ne ho idea...come gli originali? NULLA è come gli originali...Forse peggio, forse meglio.....E' proprio questo il bello delle imitazioni.

NIGHTFAIRY ha detto...

Conosco la sensazione!e che soddisfazione quella frase..E ti dirò di più..i biscotti alal panna sono i primi che ho fatto al mio moroso(che dopo 4 anni resiste ancora), ma io ho un'altra ricetta!te la sottoporrò..evvaic on le sperimentazioni!

Pinella ha detto...

Son qui che aspetto.....

maria ha detto...

ciao pinella, posso chiederti un consiglio ? ho visto nel tuo blogl la pasta genovese che tui appunto sponsorizzi. Devo fare una torta importante e ... non è che non sono soddisfatta del mio pan di spagna viene bene ma è troppo come dire: leggero per il peso della crema e un pò un pò sbricioloso. vorrei un risultato più compatto tu che dici la genovese fà al caso mio? un ultima cosa per le dosi che dai tu va bene uno stampodi 26 cm di diametro ? direi di si verrà bello alto..
grazie mille
maria

Pinella ha detto...

Cara Maria
la pasta genovese è a mio avviso piu' saporita del pan di spagna...pero' è molto leggera. Questo per me non è uno svantaggio perchè la torta rimane piu' imbevuta e piu' morbida.
Fai cosi: preparati una genovese di prova, anche mezza dose e poi vedi se ti piace...

maria ha detto...

OK mi fido di te se dici che la leggerezza la migliora farò cosi, d'altronde devo fidarmi:!! Ubi maior ecc....
domani mattina senza prove la faccio poi ti dico com'e andata.
grazie mille
maria

Nanà ha detto...

devo provarli assolutamente che buoni x una dolce colazione o x il the del pomeriggio oppure ma sì x tutto il giorno cioa da nanà.

Tenebrae ha detto...

ciao pinella! ho appena letto una tua mail dei primi di agosto, scusami se mi faccio vivo solo ora

complimenti per come hai personalizzato il template, molto carino

vedo che hai risolto per lo script sotto l'header :)

AngelaG ha detto...

Wow, finalmente sono riuscita ad iscrivermi nel tuo splendido blog Pin.
Desidero complimentarmi per il continuo miglioramento del blog.
Provero' questi biscottini, la ricetta proposta da te è una sicura garanzia.
Buona domenica.
Angela

kemikonti ha detto...

Fatto!
oggi pomeriggio ho preparato le ciambelline seguendo la tua ricetta.... Squisite!!!
Non mi sono cimentata nella versione bicolore, con la versione al cacao ho fatto semplicemente delle ciambelline al cacao!
Non so se ne resteranno per la colazione di domani!
Un saluto
Kemi

giuly ha detto...

Ciao Pinella,
l'altra sera ho provato la tua Panna cotta alla crema zabaione e vaniglia del Madagascar con piccola cialda di sablée Breton, (per la cialda ho usato dei biscotti breton che ho trovato al market)ed erano una favola. Solo che a me con le tue dosi mi sono usciti sei bicchieri da
200 ml. Ma che capienza usi per i bicchierini e quanti te ne escono con quelle dosi? grazie G.

Pinella ha detto...

Eccomi, eccomi! tornata da un viaggio lampo in Toscana ma ora finalmente vi leggo.

Tenebrae: che piacere averti qui...il mio impareggiabile maestro ...Con te e Iole sono riuscita a fare cose che non credevo ..Semplici, ma per me importanti!!!

Giuly: 200 ml sono grandetti. io uso bicchierini piu' piccoli....Li compro dove capita. Anche devo dire Elisabetta contribuisce ad allargare la mia scorta...

Pinella ha detto...

Eccomi, eccomi! tornata da un viaggio lampo in Toscana ma ora finalmente vi leggo.

Tenebrae: che piacere averti qui...il mio impareggiabile maestro ...Con te e Iole sono riuscita a fare cose che non credevo ..Semplici, ma per me importanti!!!

Giuly: 200 ml sono grandetti. io uso bicchierini piu' piccoli....Li compro dove capita. Anche devo dire Elisabetta contribuisce ad allargare la mia scorta...

maria ha detto...

allora cara pinella,
ieri ho fatto la torta e oggi un sacco di bambini l'hanno mangiata quindi tutto ok. Per quanto riguarda l'esperimento genoise.. qualcosa non è andato bene ma me ne sono accorta subito perchè nello sbattitore non si montava bene nonostante i venti e passa minuti, sicchè alla fine non era da buttare ma ....alquanto bassa. L'ho tenuta per una zuppa inglse. Invece per la torta ho fatto il solito pan di spagna che mi è venuto super. Non demordo però riproverò presto
ciao e grazie
maria

Pinella ha detto...

Maria, come ho scritto, la preparazione della genoise non è semplicissima. Occorre rispettare alla lettera le fasi e il modo di lavorazione. In particolare, la montatura va fatta proprio come spiegato.Poi, il burro....è il passaggio piu' difficile. E' successo anche a me di floppare le prime volte, ma tu riprovaci e vedrai che ne sarai soddisfatta!


Angela G: ma sei Angela di Coquinaria?

Lisa Guty ha detto...

Complimenti davvero! I tuoi dolci sono uno spettacolo!

iana ha detto...

Ciao, sono nuova della blogmondo... il to blog di dolci è davvero completissimo, si può trovare davvero di tutto, complimenti, è un piacere venirti a trovare!

AngelaG ha detto...

Pin carissima, si sono Angela di Coquinaria.
Volevo iscrivermi con solo Angela ma il nome è già stato utilizzato, cosi' ho aggiunto l'iniziale del mio cognome.
Baci.
Angela

Pinella ha detto...

Grazie a tutti/e...a presto con ....

sabrine d'aubergine ha detto...

Queste sono le ricette che non bisogna mai farsi mancare in archivio... uno gira tanto, a volte si incaponisce su astruse novità, ma c'è poco da fare: i biscotti "classici" sono quelli che piacciono - davvero e sempre - a tutti. Un post utilissimo, mi copio senza indugio le dosi. Grazie! A presto
Sabrine

Ilaria ha detto...

Ciao Pinella,
ho provato i tuoi biscottini alla panna, li sto sfornando proprio ora. Sono deliziosi!!!! Li provero` presto nella versione al cioccolato! Una coccola,
A presto Ilaria

Antonella ha detto...

Ciao Pinella, ho appena fatto i Pan di Stelle e Olmo, che è un po' difficile, li ha graditi molto.
Adesso proverò questi.
Grazie!
Cumba