sabato 18 aprile 2009

Quando una crostata diventa il dolce piu' buono che....

Per questa crostata alla crema di cioccolato, qualcuna... piu' di una....è disposta a mandare al macero la micidiale prova- bikini pre-estiva. Tutte le diete, le piu' classiche, le piu' tropicali, le piu' irrazionali, le piu' fantasiose vengono accantonate..temporaneamente...in un battito di ciglia di fronte ad una fetta di questa crostata alla crema di cioccolato. La preparazione è catalogata nel mio disordinato archivio come " Crostata di Irene e Bruna", due carissime amiche di Coquinaria, ma ormai non ho piu' ricordo se abbia provveduto io alla fusione di due distinte preparazioni. Come talvolta mi succede di fare. E' tuttavia certo che sia intervenuta direttamente anche io nella modifica di qualcosa...insomma, dall'amicizia fra tre donne è nata una crostata deliziosissima la cui preparazione sarebbe da stoici rimandare a domani.
Naturalmente c'e' la versione super-classica, quella che si è stabilizzata al gradino piu' alto del podio.

Crostata alla crema di cioccolato



Ma....siccome , la frolla rimane stabilmente in cima ai miei gradimenti in fatto di dolci, quando la preparo le dosi vengono immancabilmente moltiplicate per 2, per 3, per....e se avanza anche un po' di crema il gioco è fatto. E, quindi, perchè non preparare una piccola tarte à la parisienne? E se provassi a rivestire di frolla un coppapasta da dolce al piatto e poi ci versassi la crema al cioccolato?

Che cosa potrei ottenere? Non è che il cilindro poi casca?

Non si puo' non dare una risposta a domande di tal genere. Le cose vanno verificate, subito.
E' cosi sono nate, dalla stessa ricetta, due varianti.
Piccola tarte al cioccolato

Cilindro di frolla alla crema di cioccolato

Ed d ecco la ricetta con le varie fasi della preparazione.
La dieta? Ma si inizia domani, naturalmente....

Preparare la pasta frolla:


Intridere il burro con lo zucchero al velo, unire i tuorli, la scorza dell’arancia oppure l'interno della bacca di vanigliaed infine la farina setacciata con il lievito ed un pizzico di sale. Impastare velocemente il tutto formando una palla. Avvolgerla in carta oleata e lasciarla riposare mezz’ora in frigorifero.
Imburrare ed infarinare una tortiera per crostate e rivestirla con la frolla alta ½ cm. Coprire con un foglio di carta forno e depositarci dei fagioli o dei pesetti d’alluminio. Cuocere a 175°C per circa 10 minuti.

Intanto, preparare la crema:

Riunire in una casseruola la farina, lo zucchero, il cioccolato grattugiato e unire, poco per volta, il latte caldo. Cuocere la crema mescolando continuamente fino ad addensarsi, quindi toglierla dal fuoco, aggiungervi il rum ed il burro crudo ed amalgamare. Lasciarla raffreddare mescolando ogni tanto.

Togliere la carta forno dalla base di frolla con il suo contenuto di fagioli o pesetti. Versare la crema. Ripassare la crostata in forno per 5 minuti. Stendere delle strisce di pasta frolla a formare una griglia. Passare in forno caldo a 175°C per circa 40 minuti.
Durante la cottura , fare attenzione che la crema non raggiunga il bollore magari coprendo la superficie del dolce con una teglia da biscotti .




I miei consigli

  • Una volta versata la crema nel fondo di frolla, è fondamentale passare la crostata in forno per 5 minuti. Cio' permette alla crema di solidificarsi leggermente in modo da adagiare successivamente le strisce di pasta della decorazione senza correre il rischio di vederle affondare nella crema

  • Ricordarsi sempre di far riposare la pasta frolla in frigo per almeno 30' prima della cottura. Il burro presente nella pasta deve risolidificarsi e riprendere il suo status naturale conferendo alla frolla la necessaria compatezza e friabilità


  • Potete conservare la pasta in esubero: in frigo avvolta in pellicola per almeno un paio di giorni oppure in freezer. In tal caso, stendete la pasta e avvolgetela in carta forno a mo' di rotolo. Quando vi occorre, passate la frolla in frigo e fatela scongelare dolcemente.
Crostata alla crema di cioccolato
Per la frolla:
500 gr di farina
250 gr di burro
200 gr di zucchero al velo
4 tuorli
* due cucchiaini di lievito ( mia aggiunta)
Scorza grattugiata d’arancia oppure mezza bacca di vaniglia
Sale

Per la crema al cioccolato :

200 gr di zucchero
200 gr di cioccolato fondente al 70%
100 gr di farina
60 gr di burro
1 litro di latte
1 bicchierino di rum

28 commenti:

  1. che meraviglia la tua crostata! E' l'occasione perfetta per terminare il cioccolato delle uova di Pasqua!

    ciao

    RispondiElimina
  2. Particolare questa crema di cioccolato...mi ricorda un po' un flan, nelle proporzioni. Se io utilizzassi del cioccolato al latte ed eliminassi il burro (dato che quel cioccolato è più ricco di burro di cacao e di latte?)
    Devo capire come smaltire un mezzo uovo al latte che, fra parentesi, non riesco a mangiare "nature"!

    RispondiElimina
  3. che buone queste crostate sono golosissime ho preso la ricetta per farla perchè io adoro tutto ciò che contiene il cioccolato. Brava complimenti.

    RispondiElimina
  4. Ma chi se ne importa della prova bikini!!!! :-)
    che acquolina!!!!!
    Che stratone cioccolatoso...
    Brava è na goduria!
    buon fine settimana.

    RispondiElimina
  5. Annie, vai tranquilla. Usa il tuo cioccolato al latte, togli il burro, aumenta un po' il tempo di cottura.

    RispondiElimina
  6. stavo per scriverti chiedendoti la stessa cosa... pensando ai miei kg di cioccolata a latte riposti in credenza avanzati da pasqua!
    mi sa che li faccio fuori in un unica botta :)
    grazie

    RispondiElimina
  7. Pinella, visto e considerato che il tempo è brutto e non invita ad uscire, farò un sacrificio e proverò questa tua fantastica crostata. Buonaaaaaaa

    RispondiElimina
  8. Ossignore che meraviglia!!!
    Sì, la dieta...ehm...lunedì! :D

    Che favola di ricettina...avrei giusto del cioccolato fondente assolutamente da far fuori! A questo punto provarla è un dovere morale! :)

    RispondiElimina
  9. Certo non si puo' assolutamente resistere ad una crostata al cioccolato...con la tua si fa poi astrazione completa della parola dieta, perché privarsi?

    RispondiElimina
  10. grazie per le tante ricette che ,tanto affettuosamente, ci offri. Ciao

    RispondiElimina
  11. non so tu ma davanti a una torta così la prova bikini vienne sicuramente rimandata.Anche io adoro la frolla nonostante le sue calorie ma se dolce deve essere che sia super!ciao

    RispondiElimina
  12. Complimenti per la tua crostata! E tanti complimenti le belle ricette che ci sono nel tuo blog!
    ciao Federica

    RispondiElimina
  13. Adoro i dolci e per questo non riesco a resistere alla loro tentazione!!!Meravigliosa golosità qst crostata!

    RispondiElimina
  14. Adoro i dolci e per questo non riesco a resistere alla loro tentazione!!!Meravigliosa golosità qst crostata!

    RispondiElimina
  15. Salve, sono la stoica che è riuscita a resistere. ;-)
    Un ringraziamento è però d'obbligo, visto che per anni ho invano cercato una Buona crema al cioccolato per crostate, non una delle tante approssimazioni che si trovano in giro. La tua precisione tecnica è sempre una garanzia.

    Ehi, però tra un mesetto sarà il primo dolce che farò, ovvio.

    RispondiElimina
  16. Valeria, brava!!!!!!!
    Pero' tra un mese, ti siedi con una generosa fetta di dolce, una tazza di buon the, una canzone in sottofondo e ...vedrai che sarai felice!

    RispondiElimina
  17. Ciao pinella...non ci conosciamo.. o meglio, tu non conosci me ma io ti conosco molto bene, visto che adoro il tuo blog e rimango incantata ogni volta davanti alle tue "creazioni"...volevo dirti che ti ho taggata per un giochino,se vuoi passare dal mio sito vedi di cosa si tratta..ciau ciau

    RispondiElimina
  18. Com' e' alta!
    E' meravigliosa, chissa' il gusto!!

    RispondiElimina
  19. questo dolce è fa vo lo so !!!
    baci

    RispondiElimina
  20. Immagino già la golosità di questa crostata!

    RispondiElimina
  21. buonissima questa crostata, , e la dieta si comincia domani come dici tu ne spunta 1 al giorno ciaoo

    RispondiElimina
  22. Questo fine settimana ho preparato questa delizia! Complimenti, davvero ottima!
    Buon inizio settimana
    Maria

    RispondiElimina
  23. Ciao Pinella, è da un po' che seguo il tuo blog e volevo dirti che questa crostata è favolosa!
    L'ho preparata venerdì scorso per la festa di compleanno di mio figlio ed è andata a ruba!
    Ciao,
    Jessica

    RispondiElimina
  24. Carissima Pinella,
    è un vero piacere conoscerti, ti ho sentito nominare in vari blog ed ora ti ho trovata finalmente...cercavo proprio una goduriosa crostata con una ancora più goduriosa crema al cioccolato...
    Domani sarà fatta per i miei amici..
    Un saluto!!!!

    RispondiElimina
  25. Ciao Pinella

    complimenti per il blog, ti seguo da tanto tempo ma è la prima volta che ti scrivo. Anch'io sono sarda ma abito a Milano :(
    Volevo chiederti quant'è il tempo di cottura se con le stesse dosi preparo delle piccole tarte al cioccolato e dei cilindri di frolla alla crema di cioccolato? Ti ringrazio. Continua così sei bravissima. Alessandra

    RispondiElimina
  26. Per la grande il tempo è di circa 45 minuti. Per le piccole certamente meno, sui 20-25, max 30. Per i cilidri tocca la crema. Deve essere leggermente tremolante..Ma tutto dipende dal tuo forno..

    RispondiElimina