lunedì 28 luglio 2008

Era da tanto che.....

...volevo provare questo dessert. Ho comprato tutti i suoi libri . Un po' per volta. Parlo di Josè Maréchal. Come? Ancora un francese?

Si, ancora uno. Sarà che amo in maniera cosi entusiasta Parigi.....Questo dessert mi ha colpito. Forse per il caffè, forse per la parola" Irish! , forse per il modo di farlo.....Quando decido di rifare un dessert visto in una pubblicazione, è perchè scatta qualcosa di indecifrabile. E' una sorta di lampo, di fulmine, una saetta che mi attraversa il cervello ed il cuore e tutte le altre cose da fare si accomodano in seconda posizione.

E' stato cosi per questo "Irish coffee choc"


Si, con un po' di ritardo arriva la ricetta...

Irish coffee choc
(da una ricetta di josé Maréchal)

150 gr di latte intero
4 tuorli
80 gr di zucchero
3,5 fogli di gelatina in fogli da 2 gr
500 gr di panna fresca
1 cucchiaio di pasta caffè*
mezzo bicchiere da vino di whisky

Preparare per tempo dei dischetti di cioccolato fondente del diametro dei bicchierini e conservarli in frigo**. Prevederne circa 2 a bicchierino.
Preparare una classica crema inglese con il latte, i tuorli e lo zucchero. Aggiungere la gelatina previamente idratata e la pasta caffé . Quando la crema ha raggiunto circa 35 °C di temperatura aggiungere il liquore e passare al setaccio. Unire 350 gr di panna semimontata con molta delicatezza e tenere da parte i restanti 150 gr montati un po' piu' fermamente. Preparare i bicchierini. Versare la crema fino ad 1/3 del bicchierino, adagiare un disco di cioccolato e continuare fino a raggiungere l'orlo superiore. Decorare con panna montata, un chicco di cioccolato fondente ed una spolverata di cacao amaro in polvere.

* In alternativa, utilizzare una generosa cucchiaiata di caffé solubile
** Volendo evitare la preparazione dei dischetti, ho pensato di ottenere un buon risultato sciogliendo del cioccolato ed inserendolo in un sacchetto fatto con carta forno . Dopo aver stratificato la bavarese, ho disegnato sulla superficie, partendo dalla periferia, dei cerchi che hanno creato una sorta di disco di cioccolato.Non male, eh?

8 commenti:

  1. Ottimo questo questo desser...... fa venire l'aqcualina in bocca a vederlo....immagino la bontà.
    Evvivaaa!!!!!!!!!!!! Ho avuto il piacere d'essere stata la prima a fare il mio commento.
    di solito arrivo sempre ultima.

    RispondiElimina
  2. Adoro tutti i dolci al caffè e questo lo provo per il fine settimana,sono a corto di ideee qui trovo sempre grandi ricette!Ciao Pinella!!

    RispondiElimina
  3. deve essere un'autentica delizia....fresco...tutto da gustare in punta di cucchiaino!! :)

    ps. sto facendo un giro dai blog per un saluto, dato che tra qualche giorno parto per le vacanze, quindi un bacione!!

    RispondiElimina
  4. Pinellaaaaaaaaa...con questa ricetta potresti partecipare alla mia raccolta e di Unika per Ricette in un bicchiere... se ti interessa ecco il link
    http://morettinacuochina.blogspot.com/2008/07/tiramis-in-coppa.html

    RispondiElimina
  5. Abbiamo or ora scoperto il tuo blog, ma sei bravissima!!! Hai una vera passione per i dolci? Sono creazioni di vera pasticceria! Abbiamo guardato un po' tutte le categorie e veramente...siamo rimaste a bocca aperta! Noi preferiamo preparare il salato, ma ogni tanto ci capita di cimentarci anche con il dolce..e il tuo blog ci sarà sicuramente utile per non presentare i soliti luoghi comuni.

    RispondiElimina
  6. Grazie per la ricetta. L'ho provata ed è davvero molto buona. Volevo chiederti una cosa che riguarda la colla di pesce. Spero di non aver capito male, il totale in grammi è 7?

    RispondiElimina
  7. Scusami, ho scritto gr invece di fogli...Certo! il totale è 7 gr.

    RispondiElimina