mercoledì 1 gennaio 2014

Un biscotto per incominciare...


Ormai ci siamo.
Sabato 4 Gennaio ci troveremo tutti a Villa San Lorenzo, in città, grazie alla generosità della sig.a Ornella Ticca che è stata di una disponibilità straordinaria.
Ancora oggi non mi pare vero.

E' stato certamente un mese di cose di grande intensità. 
Tanta organizzazione, tanti pensieri, tantissimo lavoro. Ma grazie a Maria Antonietta Andante e a Ludovica Felter Bartoli la stanchezza si è sentita pochissimo. 
Non c'è niente di più incredibile di come la vicinanza delle persone, il loro stimolo ad andare avanti possa dare la  forza di inanellare le ore, una dietro l'altra.
E oggi mi ritrovo a pensare cosa mi frullerà per la testa domenica mattina, quando andremo a riordinare e a fare il punto della situazione.
Credo sentirò un gran silenzio.
Come succedeva da piccola quando mamma e le mie zie riponevano in ordine i tavoli che nei giorni delle Feste venivano fatti aderire l'uno con l'altro ad ospitare due famiglie e qualche persona amica.
Era per me un momento di grande malinconia. E cercavo sempre di rimandare quel momento. Ma dopo un altro pranzo e un'altra cena insieme, già tutto non era come prima.
E il ritorno alla normalità diventava indispensabile. 
Quei tavoli, più di qualsiasi altra cosa, rappresentavano ai miei occhi il simbolo della gioia. Delle vacanze invernali. Dei regali ricevuti. Delle mandorle tostate che mio padre accompagnava con un bicchiere di vino rosso. E del muschio del presepe. E dei corbezzoli mescolati sull'albero di Natale alle solite e luminose luci ad intermittenza. E dei frammenti di specchi rotti che mamma conservava di anno in anno come a simulare, incastrandoli per bene tra il muschio, improbabili laghetti destinati ad abbeverare pecorelle di gesso e cani e Pastori con il fardello sulle spalle.

E oggi, questi biscotti mi fanno ritornare indietro nel tempo a quando, seduta di fronte al camino acceso, oziavo con i pensieri per aria mentre buttavo tra le fiamme la scorza delle arance. A catturarne il profumo.



Cookies all'arancia con gocce di cioccolato( da una ricetta di Maurizio Santin)



 370 g di farina debole200 di zucchero semolato200 g di burro in pomata1 uovo intero + 1 tuorlo250 g di gocce di cioccolato fondente5 g  di lievito chimico2 g di bicarbonato di sodioscorza di un'arancia biologica
Impastare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un amalgama omogeneo. Aggiungere l'uovo e il tuorlo e continuare nella lavorazione. Unire la scorza grattugiata dell'arancia. Setacciare la farina con il lievito chimico ed il bicarbonato. Versarne metà sull'impasto , lavorare ancora e completare con la seconda metà di polveri. A questo punto unire le gocce di cioccolato. La quantità indicata è la quantità massima da aggiungere ma a seconda del gusto più o meno intenso di cioccolato si può variare la quantità fino ad arrivare alla metà, cioè 125 g. Lavorare bene l'impasto ed estrarlo dalla ciotola. Stenderlo su un piano infarinato leggermente. Ricavarne tanti cilindri del diametro di circa 3 cm. adagiarli su un vassoio ricoperto da carta forno e conservarli in frigo per un minimo di 3 ore. A questo punto, accendere il forno alla T di 160-170°C. Con un coltello affilatissimo tagliare i cilindri ad uno spessore di 1 cm-1,5 cm. disporre i dischi su teglie ricoperte da carta forno e infornare per circa 15 minuti.Estrarli dal forno e farli raffreddare completamente prima di conservarli in scatole di latta.

Stampa la ricetta

Per l'occasione dell'evento del 4 Gennaio per la Giornata della Pasticceria Solidale ho pensato di "donare" questi biscottini alle mie amiche e li ho sistemati in pratiche buste trasparenti. un pizzo, un cartoncino con l'indicazione del biscotto, la ricetta acclusa e il gioco è fatto!








8 commenti:

Stefano De Marchi ha detto...

proprio carini....

Eleonora Dallan ha detto...

quanto amore e originalità nei regali fatti a mano...sono sempre speciali. Più speciali di altri!

auguri di buon anno Pinella. anche nel 2014, aspetterò con trepidante curiosità ogni tuo nuovo post.

e un grosso in bocca al lupo per la bella giornata che state organizzando.

Pinella Orgiana ha detto...

Ormai ci siamo...i Biscotti escono da casa mia e prendono il volo!!! Grazie a tutti!!

Nadia ha detto...

Mmmmm che belli e che buoniiiii !!!!!!
Si vede tutto il tuo affetto ......
Buon 2014 :-))

Akina ha detto...

Complimenti per la stupenda iniziativa della giornata della pasticceria solidale! e un grande in bocca al lupo! Buon 2014 cara Pinella!...anche se non ti conosco mi piace immaginarti...e' così bello leggerti...che sembra di immedesimarsi in quello che scrivi. Al di là delle tue stupende creazioni penso che solo un animo sensibile come il tuo possa conservare con tale nitidezza certi ricordi, dargli forma e farli rivivere.
Sara

salentina in cucina ha detto...

Sembrano veramente deliziosi....e complimenti per le bellissime confezioni!!!

VIRGINIA MUSSONI ha detto...

Ciao, mi chiamo Virginia e sono del blog mammamiaquantericette.
Complimenti per questi biscotti sembrano buonissimi.
Sono una tua nuova followers.
Se ti va di passare da me, mi farebbe molto piacere :)

Mary ha detto...

Mi piacciono proprio i tuoi cookies, sono bellissimi e sicuramente squisiti!! Anche il tuo bel blog mi piace e mi sono iscritta tra i tuoi lettori fissi, così potrò seguirti meglio! Un caro saluto, Mary di Unamericanatragliorsi