domenica 19 agosto 2012

Imbattersi in una crema, quasi per caso...

Una vita che ho in mente di inserire un disco di crema catalana tra due fogli di mousse al cioccolato...
Una volta non avevo abbastanza tuorli. Un'altra ancora , la panna non era sufficiente, poi magari non avevo tutto quel tempo..
Ci voleva una giornata torrida d'agosto per farmi decidere. 
E ho acceso il forno. Una pazzia.

Ma i dolci non ammettono incertezze. Tentennamenti. 

Sono li che ti guardano negli occhi e tu non devi far altro che tendere la mano e prenderli.
Il resto...cosa importa del resto?
Il resto non ha alcuna importanza.

Quasi...quasi...



Sognando la Catalogna
( estratto con grande e assolutà  libertà da un dessert di Paco Torreblanca)



Questo dessert mi ha fatto fare per la prima volta una cosa mai fatta: versare una crema catalana in stampini monoporzioni in silicone. Raffreddarla subito dopo cotta. Flambare la crema e...congelarla...In stampini a cubo. Oppure in stampi piccoli a "buches", in mezze sfere grandi e piccole...Insomma! E' andata! E la consistenza della crema ha meritato un bis da parte di un ragazzo dagli occhi ridenti....


Per creare un disco di crema da inserire all'interno del dessert al cioccolato ho fatto cosi:

Cremoso brulé di crema catalana 

Per due dischi da 20 cm e qualche monoporzione...


250 g di panna liquida fresca

250 g di latte intero fresco
140 g di zucchero semolato
120 g di tuorli
scorza di limone
un pezzo di bastoncino di cannella


Ho messo in infusione per alcune ore un bastoncino di cannella e un po'  di scorza di limone con il latte. Quindi, ho aggiunto la panna, la metà dello zucchero e ho portato al bollore. Ho messo i tuorli in una ciotola, li ho mescolati con una frusta e ho aggiunto lo zucchero restante. Ma senza montarli, giusto la lavorazione che consente allo zucchero di unirsi ai tuorli. Ho versato i liquidi filtrati  e ho eliminato con un cucchiaio la schiuma formatasi in superficie. Ho preparato un bagno-maria da andare in forno e ho acceso il forno . Temperatura: 130-140°C modalità statico.
Ho versato la crema in due stampi in silicone rotondi  ad un'altezza di circa 2 cm.
La crema restante  l'ho versata in stampini monoporzione in silicone.
Il tempo di cottura è indicativo: intorno ai 30-40 minuti. E a metà cottura è bene coprire la superficie. La crema è pronta quando rimane abbastanza sostenuta al tatto. Raffreddare rapidamente , spolverare di zucchero semolato la superficie e flambare con un cannello.
Congelare la crema rapidamente.






Per la mousse di cioccolato

Per due desserts da 24 cm di diametro e h di 4 cm.


Ho preparato una mousse al cioccolato in questo modo:


430 g di panna liquida fresca

570 g di cioccolato fondente al 64%
570 g di panna fresca semimontata


Ho scaldato fino a 75°C i 430 g di panna fresca. Intanto, scioglievo il cioccolato al micro-onde. Ho versato la panna calda in 3 volte sul cioccolato fino ad ottenere una ganache liscia e brillante. Ho mescolato con un mixer ad immersione e poi ho fatto raffreddare la crema fino a circa 30°C. Ho aggiunto una cucchiaiata di panna semimontata, ho reso fluida la crema e poi l'ho versata in un paio di volte sulla panna restante. Ma lavorando dall'alto verso il basso per non smontare la mousse. 



Preparazione del dessert

Ho adagiato una fascia in acciaio su un vassoio rivestito in acetato. Ho inserito una fascia, sempre in acetato, all'interno della fascia. Ho colato la mousse all'interno per circa 1 cm. Ho tolto il disco di cremoso di catalana dal freezer e l'ho sistemato sulla mousse, al centro, affondandolo leggermente in modo da far risalire un po' la mousse. Ho ricoperto ancora di mousse fino all'orlo. Poi, ho reso liscia la superficie con una spatola a gomito e partendo dal centro verso l'esterno. Ho sistemato il dolce in freezer.

Decorazione

Per la decorazione ho usato una :

Mousse chantilly au chocolat noir

80 g di panna liquida calda
130 g di cioccolato fondente al 70%
140 g di panna fresca semimontata

Ho preparato la mousse versando la panna calda sul cioccolato in 3 volte. Ho fatto raffreddare fino a circa 30°C e ho fluidificato con la panna semimontata.In pratica, la stessa procedura di lavorazione della mousse precedente

Ho versato la chantilly in una sac à poche con beccuccio liscio. Ho estratto il dessert dal freezer. Ho eliminato l'acetato e ho sistemato il dolce congelato su un piatto. Ho disegnato sulla superficie dei cordoncini di chantilly e ho rimesso tutto in freezer. Una volta congelata la decorazione, ho spruzzato con dello spray in bomboletta contenente cioccolato e burro di cacao per ottenere l'effetto velouté. Ho decorato con della carta oro e....

25 commenti:

  1. dev'essere una goduria! la presentazione poi è spettacolare!

    è da un po' che seguo il tuo blog e volevo farti i complimenti per tutte le ricette che prepari, sono veramente tutte fantastiche!

    da pochissimo ho un blog anch'io, passa a visitarlo se ti va!
    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
  2. uno dei dessert più golosi che abbia mai visto.. che te n'è avanzato un quadrettino ???

    RispondiElimina
  3. Valeria...mi spiace!!!

    Stefania, come sempre sei cosi gentile che mi commuovi!

    Michela, passo di certo!!

    RispondiElimina
  4. Be' anche a me ogni tanto piacerebbe inciampare in dolci così, ma caderci proprio sopra, di faccia e con la bocca spalancata! ;-)

    RispondiElimina
  5. Sei una meraviglia, col forno acceso a metà agosto. Con la crema catalana flambata e congelata. Con le mani tese e gli occhi ridenti del tuo ragazzo. Con i messaggi di auguri la mattina presto... Sei una meraviglia cherie.

    RispondiElimina
  6. solo a vederla c'è da mangiarsi lo schermo.che delizia.............

    RispondiElimina
  7. Nella sera in cui, timidamente, ho pensato di avere fatto un passettino microscopico in avvicinamento alla tua bravura, tu mi salti fuori con una meraviglia del genere...Sob, vado a nascondermi.

    RispondiElimina
  8. Ma figuriamoci!!! Meo male che non vedrà mai il dessert Paco torreblanca...altrimenti...

    RispondiElimina
  9. Dolci meravigliosi! Bravissima. Buona domenica.
    Baci da la California...

    RispondiElimina
  10. Grazie Mary. E' per me un grande onore.

    RispondiElimina
  11. Sei un mito per me, non dico altro!

    RispondiElimina
  12. excellent gâteau bien gourmand bravo
    bonne soirée

    RispondiElimina
  13. Indescrivibile. Tu e questa meravigla. Wow.

    RispondiElimina
  14. Geniale, deliziosa e goduriosa. bravisssssima!!!

    RispondiElimina
  15. Delizia per gli occhi e per il palato!!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  16. Mamma mia che golosa!!!
    DAvvero una ricetta da segnare e provare!
    Grazie dell'ispirazione!
    nasinasi
    miciapallina

    RispondiElimina
  17. godurioso!! una domanda: ma la crema catalana che ha un gusto delicato non viene un pò nascosta dal cioccolato?

    RispondiElimina
  18. No, Milena! Anzi, da freschezza e stacco...Torreblanca raccomanda di "caramellizzare" molto bene il disco in modo che si avverta deciso il sapore del caramello.

    RispondiElimina
  19. C'est la 1ère fois que je vois une crème catalane réalisée de cette façon.
    Bravo!!!!!C'est magnifique.
    A bientôt

    RispondiElimina
  20. Grazie a tutti et....a toi aussi Nadji...Merci beaucoup . A bientot!

    RispondiElimina
  21. io adoro il cioccolato, in tutte le sue forme, sembra davvero deliziosa, complimenti! :) se ti va, passa anche da me, a presto :) giusi

    RispondiElimina
  22. io adoro il cioccolato, in tutte le sue formi, sembra davvero deliziosa, complimenti! :) se ti va, passa anche da me, a presto :) giusi

    RispondiElimina
  23. dà l'idea di una torta che si scioglie in bocca... proprio il genere di torte che adoro! http://dolcecrema.blogspot.it/

    RispondiElimina