mercoledì 12 maggio 2010

Un dessert in costruzione

Mi pare sia la prima volta.....c'é sempre una prima volta ?!?.....che scrivo su un dolce  non  ancora veramente nato. E' li, sistemato all'interno di un accogliente e spazioso frigorifero ma " non è pronto" ad emettere il primo vigoroso sbadiglio. Anche se  oggi non ho proprio alcuna colpa da addossarmi ...io che non amo le cose incompiute, mal definite, incomplete. Lasciate lì a mezz'aria , frammentate.

Deve essere colpa del segno zodiacale. E ancor più dell'ascendente.

Ma stasera è una serata cosi uggiosa in cui è prevalsa l'indecisione su tutto.
Se riposare oppure no.
Se uscire oppure no.
Se spendere un pò di soldi in quei sandalini visti ormai da cosi tanto tempo che sono certa fossi uscita non li avrei neppure trovati.

Cosa può combinare la mancanza del sole. E del cielo sereno. E dell'azzurro e delle nuvole vaporose come batuffoli di cotone.

Sta di fatto che era ormai diventato cosi tanto tardi quando il dessert che ho sognato  di "sperimentare" in tanti momenti di intenso lavoro....quasi a riparare la mente e farla vagheggiare e riposare....ha cominciato a prendere forma.....
E senza abbattitore...oh, caspita! riuscirò infine ad averlo questo tanto sospirato abbattitore....non posso far altro che far dormire il dolce in un anonimo status di incompiutezza.

Ma allora perché non accompagnarlo nel suo realizzarsi? E' un'idea, mi pare. Vediamo se riesco a tirar fuori una sorta di quasi- cigno da quello che ad un primo sguardo sembra cosi tanto "bruttto anatroccolo"...

Non so neppure se è buono....nel senso che "non so neppure se sono riuscita a farlo buono".....

Cremoso ai frutti rossi
( da Oltre di Loretta Fanella)



E' un dessert di Loretta Fanella. Me ne ha parlato moltissimo e in modo cosi entusiasta Rita Mezzini che ha avuto la splendida felicità di partecipare ad un suo corso che ormai era diventato per me un chiodo fisso....
Lo andiamo ad accompagnare questo dessert?


Ingr:

130 g di panna liquida fresca
5 albumi freschissimi
30 g di zucchero semolato
2 fogli di colla di pesce da 2 g l’uno
100 g di cioccolato bianco
1 pizzico di sale
150 g di purea di frutti rossi

Ecco come ho interpretato la ricetta di Loretta Fanella.

Cuocere a bagnomaria gli albumi con lo zucchero e la panna:

Ho mescolato gli albumi con lo zucchero con una frusta, poi ho aggiunto la panna e ho sistemato la ciotola su un bagno maria non bollente. Sempre mescolando, ho tenuto sotto controllo la temperatura finchè ha raggiunto gli 82°C. Ho tolto la ciotola dal fuoco.

Unire il cioccolato, la colla di pesce e la purea di frutti rossi. Mescolare bene e conservare in frigo:
Ho fatto idratare la gelatina in acqua e ghiaccio. L’ho strizzata e unita alla crema mescolando bene con una frusta. Ho spezzettato il cioccolato e l’ho fatto fondere al MO con molta attenzione. Quando la temperatura della crema è scesa di poche decine di gradi, ho unito il cioccolato, un pizzichino di sale e ho mescolato benissimo. Ho quindi completato con la purea di frutti rossi che in questo caso erano fragole. Ho setacciato e messo in frigo all’interno dei tubi di acetato.


Nota: Sarà cosi che deve essere fatto? Chissà.....spero prestissimo di vederlo fare da lei.....

Beh.....naturalmente è un dessert che deve indossare un abito adatto, non vi pare. Per cui, la storia continua......

6 commenti:

  1. questi blister li avevo già adocchiati e stanno nella mia wishlist come anche il libro di loretta. quanto mi piacerebbe fare un corso con lei, ma per fortuna ci sei tu a regalarci queste interpretazioni. Aspetto con curiosità il resto!

    RispondiElimina
  2. bellissima preparazione!:)
    complimentissimi!!:)

    RispondiElimina
  3. bello bello bello!

    Mi manca la base dove metti i tubi di acetato. COmincero' a cercarla perche' questa preparazione la voglio provare asap.

    ciao

    RispondiElimina
  4. ciao, ogni tanto leggo le tue ricette e oggi mi è capitata questa cosa. cercavo la ricetta dei macarons, google mi indirizza qui http://creativeworld.forumcommunity.net/?t=27262972
    ma...non è la tua ricetta con le tue foto? spero di sbagliarmi, queste cose sono sempre sgradevoli... ciao

    RispondiElimina
  5. Beh la partenza mi sembra che prometta moooolto bene :) ma quegli stampi cosa sono?

    RispondiElimina
  6. Si le foto sono mie.....ho visto che almeno la fonte è citata.....Certo a chiedere non ci seprde ma tant'é.....

    Elenuccia, gli stampi sono in acetato. Li ho comprati su www.avanguardiaculinaria.com.

    RispondiElimina