domenica 9 agosto 2009

Una mousse di nome…..Iole

Se c’e’ qualcosa …un fiore..un frutto…un sapore…che mi descrive..questo è il limone. Lo amo intensamente.Fa parte di me ed i motivi, le cause sono molteplici, radicate per lo piu’ nel mio cuore .
E le parole in questo caso sono del tutto inadeguate a descrivere i passaggi dell’animo.
Stasera…oltre al limone che mi accompagnerà come un fedele compagno di viaggio, stasera, dicevo, è una sera di dediche.
Non posso non dedicare un dessert ad una sconosciuta di nome Iole. A dire il vero , voglio fare un dolce e chiamarlo come lei. Un dolce buono. Saporito. Di quelli che affondi un cucchiaino e poi lo giri e lo rigiri prima di ripetere lo stesso movimento.
Iole è una bravissima blogger che mi ha salvato tante volte. Quando, come spesso capita, l’ignoranza si svela in tutto il suo clamore. E per quanto si cerchi in ogni modo di risolvere il problema…nulla da fare.
E allora si scrive a Iole. E, come una fata turchina con la bacchetta magica, ti spedisce una velocissima mail che ti dice, per filo e per segno, tutto cio’ che devi fare.

Magica Iole. Questa mousse è tutta per te.

Mousse di zabaione e amaretti ovvero Mousse Iole
( estratta da una ricetta di Claudio Modena-La Cucina Italiana)


Ingr:
250 gr di panna fresca
230 gr di Passito di Pantelleria
90 gr di tuorli
40 gr di amaretti secchi
30 gr di zucchero
6 gr di gelatina in fogli da 2 gr
Come si fa:
Preparare un bagnomaria caldo. In una ciotola versare i tuorli con lo zucchero, aggiungere il Passito e montare leggermente con una frusta elettrica. Sistemare la ciotola sul bagnomaria senza che venga a contatto con l’acqua e continuare a montare con una frusta fino a quando il composto ha raggiunto la temperatura di 85°C e si presenta gonfio e spumoso. Ogni tanto, invece che la frusta a mano, montare con l’aiuto della frusta elettrica per dare piu’ volume allo zabaione. In tutto, occorrerà lavorare per circa 15 minuti.Far idratare la gelatina in acqua ghiacciata, strizzarla e aggiungerla allo zabaione. Sbriciolare gli amaretti, unirli alla mousse tenendone da parte metà di uno per la presentazione. Far scendere di temperatura fino a circa 35°C.Montare la panna, versarne una cucchiaiata nello zabaione rimescolando senza cura.Poi,con attenzione, versare lo zabaione nella restante panna mescolando dal basso verso l’alto. Versare la mousse negli stampi e sistemarli in freezer.
Come si presenta:
Estrarre la mousse congelata. adagiarla sul piatto da dessert, spolverizzare con cacao amaro in polvere e la granella di amaretto. Ultimare con un cannolo di cialda.
Nota: Gli stampi…Oh , cielo! In questo caso ho adoperato uno stampo a piramide , sempre SilikoMart, ovviamente! Ma non sono niente male neppure gli stampi BordelaisNati per fare altro, certamente, ma cosi flessibili nell’impiego che, veramente! la fantasia è al potere!
Provare per credere…

mousse di zabaione in stampi bordelais

9 commenti:

Lacrima ha detto...

mi piacerebbe essere chiamata lole se alla fine riceverei un dedico tanto bello e gustoso :) ormai complimenti per la storieta e per la ricetta :)

Federica ha detto...

Mmmm...deve essere buonissima!!

michela ha detto...

La mousse è magnifica ed anche gli stampini che hai usato.
ciao.

Fra ha detto...

Una mousse davvero magnifica!...e grazie per avermi fatto conoscere il blog di iole
Un bacione e buon lunedì
fra

MarinaV ha detto...

Ciao Pin!
Ma che bella la nuova grafica del tuo blog! Rende ancora più golosi i tuoi dolci.
Un fresco abbraccio,
Marina

paolaotto ha detto...

Che buona questa mousse...e quant di noi in questo momento vorrebbero essere Iole. Grazie anche per avercela fatta conoscere. Un bacio. Paola

Pinella ha detto...

Si, mi sono divertita a modificare un po' l'aspetto. Molto difficile farlo senza caricare troppo la figura. Ho cercato di tornare alla mia essenza .
Sono o non sono un limone?

e...mi raccomando! Non perdete di vista Iole che è un portento!!!!

Iole ha detto...

Ciao Pinella,
ho appena letto la tua email ed eccomi qua!
Sei stata carinissima a dedicarmi questo dolce squisito :)
Ho notato che alcune tue lettrici si sono aggiunte tra i lettori del mio blog... andrò presto a visitare i loro blog e da settembre dopo le ferie continuerò ad aiutare tutti coloro che mi contatteranno.
Ciao e grazie ancora.

Pinella ha detto...

E' stato un piacere, baby!!!