sabato 11 luglio 2009

Parfait al croccante in salsa di fragole

Di recente, ho incrociato i miei passi con quelli dello chef Marcello Valentino. Sul salotto di Coquinaria è comparso come una ventata d'aria fresca a proporre dei piatti genuini, interessanti, colorati che invitano immediatamente a tirar fuori buoni ingredienti e a cercare, almeno, di provarci.
Naturalmente, è capitato cosi anche con il suo parfait di mandorle in salsa di lamponi. E certamente non mi potevo sottrarre.
Amo molto questa preparazione che, tra l'altro, costituisce da sempre uno dei desserts di punta in uno dei miei due ristoranti preferiti, qui in città.

Non credo che lo chef Valentino me ne possa volere per l'introduzione di alcune piccolissime varianti.
Nocciole invece che mandorle, ma solo perchè ne avevo di ottime sotto mano.
E fragole piuttosto che lamponi per l'impossibilità di reperirne dei freschi.
Per la lavorazione, essendo ormai abituata a lavorare sui semifreddi con l'utilizzo dello sciroppo cotto di zucchero, ho optato per questo tipo di preparazione arrivando , comunque, ad un parfait cremoso, giustamente solido al taglio al momento della presentazione al piatto e cedevole al gusto.

Naturalmente, non me ne voglia neppure il mio caro e bravissimo chef Stefano Deidda che mi onoro di conoscere e che mi regala molti momenti felici....

Parfait di nocciole in salsa di fragole


Ingr:

Per il parfait:
240 gr. di mandorle o nocciole tostate
500 di panna fresca
440 gr. di zucchero semolato ( 160 gr +280 gr)
6 uova freschissime di circa 50 gr l’una
Esecuzione:
1.Preparare il croccante di frutta secca con 160gr di zucchero e la frutta secca tostata ed ancora calda. Far caramellare e quindi distendere il croccante su un silpat o un foglio di carta siliconata per farlo raffreddare. Tritarlo con un mixer in modo da ottenere una granella ma non uno sfarinato.
2.Intanto, far sciogliere in un tegamino il restante zucchero, cioè 280 gr e arrivare alla temperatura di 118°C-121°C.
3.Nel frattempo , dividere i tuorli dagli albumi. Mettere questi ultimi nella ciotola della planetaria e avviare piano in modo da ottenere un composto semi-schiumoso. Con un mixer a mano sbattere leggermente i tuorli.
4.Quando lo zucchero ha raggiunto la temperatura, versarne piano la metà a filo sugli albumi. Aumentare la velocità e montare fino ad avere una meringa soffice, lucida e leggermente tiepida.
La restante metà, si aggiunge a filo sui tuorli e si continua la lavorazione in modo da ottenere un composto chiaro e leggero.
5.Montare la panna fresca. Aggiungerne una cucchiaiata sui tuorli montati per alleggerire il composto . Completare aggiungendo il croccante.
6.Infine, unire insieme la panna, la meringa e i tuorli montati lavorando con una frusta. La lavorazione è da farsi tenendo fermo il braccio e ruotando la ciotola in senso orario facendo fare alla frusta dei movimenti dall’alto verso il bassa partendo dal centro della ciotola.
7.Versare il composto in stampi monoporzione in modo da collocare il dolce in freezer per almeno 12 ore. Molto comodi quelli in silicone che consentono di sformare il desset perfettamente.
Una volta tolto dal freezer, il dessert è da consumare entro 5-10 minuti a temperatura ambiente
Per lo sciroppo di fragole:
300 gr. di fragole
3 cucchiai di zucchero semolato
Un cucchiaio di succo di limone
60 gr. di glucosio
Esecuzione:
Con un minipimer, frullare le fragole insieme allo zucchero . Setacciare la salsa ed incorporare glucosio, girando per un minuto circa con un cucchiaio fino ad ottenere uno sciroppo cremoso.
Volendo, se freschi, utilizzare i lamponi in alternativa.

Presentazione:
Sformare i parfaits nei piatti da dessert decorando con granella di pistacchi e di mandorle/nocciole pralinate. La salsa puo’ essere usata nella decorazione del piatto oppure servita a parte in una ciotolina monoporzione.

9 commenti:

Marcello Valentino ha detto...

Ti ringrazio Pinella, l'interesse che hai mostrato per il mio dessert mi riempie di gioia... Un caro saluto..

Pupina ha detto...

Avevo incrociato il blog di marcello valentino giusto qualche giorno fa e mi ero ripromessa di rifare proprio il suo parfait, che mi ispirava libidine solo allo sguardo: anche il tuo però, cara Pin, non scherza!

Ylenia ha detto...

Ma che meraviglia questi cubetti Pinella!!!

Pinella ha detto...

Chef, ti ringrazio.

Mi riprometto di pescare buome mandorle e freschi lamponi. Giusto stamattina, la mia amica Stefania mi ha ricordato la bontà del dolce...veramente un dessert buono come dice il caro santin.

A tutti, il consiglio di bere le ricette di Valentino....sono certamente irresistibili!

virgikelian ha detto...

Secondo me sarà ottimo anche se hai cambiato i due ingredienti. Sei bravissima!!!. Scusa se mi ripeto sempre ma lo neriti.
Ciao.

Genny ha detto...

parfait è il nome ideale...marcello è bravissimo, ma mi pare che qui abbia a che fare con una che in fatto di dolci non la batte nessunO!D:

Dolcienonsolo ha detto...

Complimenti....Marcello è una garanzia!!!

michela ha detto...

Una presentazione veramente da alta pasticceria.
E devono essere deliziosi.
ciao.

fiorix ha detto...

fantastici sti parfaits..mi vien voglia di addentare lo schermo del pc e oltretutto perfetti in questo periodo bravissima...baci e buon inizio settimana!