sabato 2 maggio 2009

Che, me la faresti una cosi solo per me?

Quante torte al cioccolato ho fatto fino ad ora? Non lo so mica. Tante, tante sicuro. E per un goloso di cioccolato ogni torta che esce fuori dalle mie dita è sempre la piu' buona.
Giuro!-dice-buona come questa ...mai.
Ma, guarda che quella volta...mi dicesti che...ti ricordi quella torta che....
Niente da fare.
Finisce che anche quest'ultima è la piu' buona. In effetti, buona lo è. Ho letto la ricetta e d'un botto me ne sono invaghita. Se penso a tutti i libri, le riviste, gli appunti su grandi quaderni a quadretti, i ritagli incollati alla meglio, i files sul mio pc ben catalogati......non posso che constatare quanto neppure 10 vite possano essere sufficienti per fare tutto cio' che vorrei.

Poco tempo fa, ho creato un file con il titolo" I dolci da provare", ma....non rispetto mai le priorità. Perchè nel frattempo apro una rivista oppure mi parlano di quel certo dolce che....o magari compro del torrone e .....oppure puo' succedere che veda un vasetto di fragole al market..insomma, sia come sia, si puo' tranquillamente immaginare come sia facile che questa torta al cioccolato scavalchi la fila.

Se sto' attenta e faccio silenzio, mi sembra di sentire i dolci in attesa brontolare sommessamente.....

Torta caprese al liquore Strega
(da La Cucina Italiana-maggio 2009)
Ingr:

230 gr di mandorle tritate non in polvere fine
200 gr di cioccolato fondente al 50%
75 gr di cacao amaro in polvere
350 gr di zucchero
370 gr di burro
370 gr di uova
2 bicchierini di liquore Strega

Preparazione:

Montare a spuma le uova con lo zucchero finchè il composto scrive. Nel frattempo, sciogliere il cioccolato a bagno-maria oppure nel MO a bassa potenza. Quando il cioccolato è fuso per metà, aggiungere il burro e riscaldare finchè il composto è completamente fuso e fluido. Aggiungerlo alla montata di uova, rimescolando con delicatezza dall’alto verso il basso. Versare le mandorle ed il cacao ben setacciato. Infine, completare con il liquore Strega. Imburrare ed infarinare una tortiera da 26 cm. Versare l’impasto ed infornare.
Cottura: 160°C per circa 40-45 minuti

I miei consigli
Scegliete con cura le mandorle. La farina non deve essere finissima ma granulosa al tatto.
La quantità di burro è notevole. Sono rimasta indecisa se ridurla o meno, specialmente confrontano le dosi con la classica torta caprese. Ma, questa vuole essere una variante, specialmente per l'aggiunta del liquore. La torta, anche da fredda, rimane molto umida .

10 commenti:

  1. La caprese è sempre buona, ma con il liquore Strega non l'ho mai provata... ma sei sicura di 370 gr di burro?

    RispondiElimina
  2. Ottima questa variante con il liquore Strega,di solito io l'aromatizzo con della mandorla amara.

    RispondiElimina
  3. Altroche' se sono sicura.....esattamente 370 gr di burro....ho letto e riletto. Poi, l'ho fatta.

    RispondiElimina
  4. Beh solo a vederla mette una voglia!!!

    RispondiElimina
  5. E' uno dei miei dolci preferiti, ma come dici tu la si fa una volta, poi ce ne sono altri cento in attesa e alla fine te la scordi che ti piace così tanto!!

    RispondiElimina
  6. Anche a me piace molto la caprese e con lo Strega penso che sia il non plus ultra.
    Sei sempre impeccabile.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  7. Pinella ti hanno copiato anche questa
    http://ricettario.orainonda.com/2009/05/che-me-la-faresti-una-cosi-solo-per-me/

    RispondiElimina
  8. Lauretta, tesoro mio, hanno copiato tutti i miei post per INTERO!!!!!

    RispondiElimina
  9. Li hanno rubati anche ad altre e tutti per intero, anche a Rita.
    Non si capisce cosa sia perché se guardi in fondo al post che ti hanno copiato c'è il collegamento al tuo post

    RispondiElimina
  10. Ecco l'ho trovata!
    Ha stregato anche me questa caprese, non sono per nulla intimorita dalla presenza di tutto quel burro anzi, mi incuriosisce ancora di più...

    RispondiElimina