domenica 10 maggio 2009

Appoggiata al muro, scartando un gianduiotto

Gianduiotti Pinocchio.
Li compravo da piccola al mio paese. Erano rettangolari, rivestiti di carta dorata con una fascetta su cui campeggiava Pinocchio. Che se la rideva di gusto. Li scartavo con impazienza, da golosa nata. Erano di cioccolato con dentro piccolissimi frammenti di nocciola.
Da grande, li ho cercato in ogni dove. Inutilmente.
Li compravo e li assaporavo lentamente con la schiena appoggiata al muro, seduta sul gradino che dava alla strada. A vedere, nel frattempo, la gente che passava.
Mai perso il gusto di osservare la gente che passa.

Ho letto questa ricetta già tempo fa. Per un motivo o per un altro, ogni volta che ero lì lì per farla, succedeva che.....
Bene. l'ho fatta.
Fondant aux 3 chocolats.
Ma mentre la imbastivo, ero lì non convinta...chissà....ma....pero'.......

Un assaggiatore spietatissimo ce l'ho.
Assaggia.
Silenzio.
Che dici?Che ti pare?
Hummmmmmmmmm! Mamma mia.....è divino.
Divino? Sicuro? Divino?Divino.
Sta di fatto che ieri ho comprato la panna fresca, buona, per rifarli. Cosi piccoli, da minuscoli bocconi.
Mi hanno ricordato i cremini Pinocchio. che giri che fa la memoria.......
Cremini ai 3 cioccolati
(da una ricetta di S.Serveau)
Per la ganache al cioccolato nero:
190 gr di cioccolato al 66-70%
225 gr di panna liquida fresca

Per la ganache al cioccolato al latte:
300 gr di cioccolato al latte al 40%
2 gr di gelatina
150 gr di panna liquida fresca

Per la ganache al cioccolato bianco:
300 gr di cioccolato bianco
2 gr di gelatina
150 gr di panna liquida fresca
Mezza bacca di vaniglia

Per la preparazione:
La preparazione è la stessa per i 3 cioccolati, tranne per il fondente che non richiede gelatina. Iniziare la preparazione dalla ganache al cioccolato bianco che andrà sul fondo del contenitore.

Far idratare la gelatina in acqua fredda. Porre il cioccolato in una ciotola su un bagno-maria caldo ma non bollente. Far sciogliere bene. Nel frattempo, portare al bollore la panna. Versare la gelatina ben strizzata nella panna e scioglierla molto bene. Passare tutto al setaccio. Versare la metà della panna sul cioccolato e mescolare come si stesse facendo una maionese. Ultimare, versando la panna restante.
Nel caso della ganache al cioccolato bianco, aggiungere alla panna l’interno di mezza bacca di vaniglia.

Versare la ganache bianca su un recipiente in silicone a piccole motivazioni. Far rapprendere un paio d’ore in frigo, quindi procedere allo stesso modo per le rimanenti ganaches. Porre alla fine lo stampo in congelatore fino al completo indurimento dei cremini.

Pasta frolla Breton
(di Maurizio Santin)
Ingr.
465 gr di burro
150 gr di zucchero a velo
1 tuorlo d’uovo sodo
425 gr di farina 00
85 gr di fecola
2 gr di sale Maldon

Preparare l’uovo sodo. Nel contempo setacciare la farina con la fecola, tagliare a cubetti il burro e amalgamarlo con lo zucchero a velo. Prenderne una piccola parte e lavorarlo col il tuorlo in modo da formare un amalgama omogeneo. Unire tutto il composto e cominciare a impastare con la farina. Tritare finissimo il sale e aggiungerlo all’impasto. Conservare in frigo la frolla per un paio d’ore, poi riprenderla, stenderla su un piano infarinato leggermente e ritagliare i dischi della dimensione prescelta. Riporre ancora in frigo poi cuocere a 175°C per circa 15 minuti.

Presentazione:
Alcune ore prima dell’uso, togliere i cremini dal congelatore. Versare una goccia di cioccolato fuso sul frollino e adagiarvi un cremino. Questo impedirà al dolce di scivolare sulla frolla. Servire .




I miei consigli

  • Profumare le ganaches con fantasia: vaniglia, peperoncino, cannella, caffè, arancia. Con armonia.

  • Attendere che si induriscano benissimo prima di estrarli dallo stampo. Volendo, si puo' stratificare la ganache in uno stampo quadrato e poi ritagliare dei carrés da far aderire ai frollini, sempre quadrati.

16 commenti:

  1. E ci credo che è divino!!! Sei davvero una fatina cara Pinella!
    Bacioni
    Ago :-D

    RispondiElimina
  2. Sono davvero golosissimi questi cioccolatini, io non mi sono ancora cimentata al momento ma mai dire mai

    RispondiElimina
  3. veramente non ho parole!queste delizie sono golosissime!

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che squisitezza!! complimenti!

    RispondiElimina
  5. sei brillante e fatata come trilli...tutto nelle tue mani diventa una magica goduria!!!!baci imma

    RispondiElimina
  6. (^_^) ciao pinella,complimenti questi ciccolatini sono graziosissimi e buonissimi(^_^) un abbraccio♥

    RispondiElimina
  7. Complimenti per il tuo blog è stupendo...lo inserisco subito tra i miei preferiti...hai delle ricette fantastiche!!!
    ciao Lady cocca

    RispondiElimina
  8. che meraviglia rimago sempre incantato a gurdargli, gran abilità complimenti

    RispondiElimina
  9. i complimenti a te sono superflui, per me sei di più del più...ma ogni tanto sento proprio il "bisogno fisico" di esternare!!!
    Bravissima!!!

    RispondiElimina
  10. Ti ho mai detto che sei nel mio cuore, Roberto?

    RispondiElimina
  11. mamma mia!!!!!Ma sono meravigliosi!Da svenire!

    RispondiElimina
  12. Ciao Pinella.
    Ti seguo da un pò e devo dire che rimango sempre estasiata davanti alle tue creazioni sempre golose e bellissime.
    Per questo,se non ti dispiace,avrei deciso di girarti un premio.
    Se ti fa piacere passa da me a ritirarlo.
    Ciao!

    RispondiElimina
  13. ciao Maestra, anche questi dolcetti sono strepitosi!!!!

    Vorresti spiegarmi bene bene la "costruzione" utilizzando le varie ganache? dalla foto sembra che tra i fiori di ganache bianca e il biscotto ci sia un disco di ciocco nero......e le altre ganache?
    So che tu mi puoi spiegare tutto come se io avessi 6 anni. BACIIII

    RispondiElimina
  14. Babette, devi versare prima la ganache al cioccolato bianco,fai indurire, poi versa la ganache al gianduia/latte, fai ancora freddare ed infine ed infine quella al fondente. Congela e poi deponi il cremino sul biscotto.

    RispondiElimina
  15. grazie mille!!!!!
    la foto mi aveva tratto in inganno, invece è tutto molto semplice.

    grazie maestra, un bacio

    RispondiElimina
  16. Resto sempre a bocca aperta davanti alle tue meravigliose creazioni.
    Ogni tanto quelle semplici provo a farle...
    Questi cremini sopra il biscotto sono originali!
    E squisiti!
    Grazie per questa ricetta (che scopro dopo 4anni ma vabbè,meglio tardi che mai)!!!

    RispondiElimina