sabato 14 febbraio 2009

Certe sere

Il silenzio tiepido dell'ufficio è improvvisamente rotto dallo squillare continuo di un telefono, da qualche parte intorno a me. Nessuno risponde e tratti mi fa compagnia. Mi obbliga ad ascoltarmi respirare e a dirigere gli occhi verso l'angolino in basso del computer, a dare un rapido sguardo al tempo che passa.
Non avevo idea fosse già cosi tardi. E non mi è costato poi tanto, stasera, immergermi in questo mare infinito di numeri con cui riesco, talvolta, ad essere un tutt'uno.
Un sospiro. Il telefono smette stancamente di trillare. Mi infilo al volo il cappotto che, di sbieco sulla sedia di fronte, mi aspetta impaziente da stamattina.

Un saluto rapido e affettuoso a chi resta, in stanze illuminate da luci tenue e azzurrine ad aspettare che entri la notte.

Fuori, il cielo è gonfio di pioggia. Scivolo lesta in pozzanghere di grandine sciolta e grigia, combattendo inutilmente contro un vento ostinato e furente, la testa bassa infilata nelle spalle, con il gelo che mi attanaglia lo stomaco e mi blocca il respiro.
Certe sere non possono finire senza un dolce che riscaldi l'anima. Senza mescolare il cioccolato fuso dolcemente ad una fresca e soffice panna. Senza unirla lentamente ad una cremosa mousse di saporita frutta.
In silenzio, nel tepore di una cucina che ti avvolge come in un bozzolo, si puo' pensare al passato, ci si puo' lasciare invadere piano dai ricordi, prendere dalla struggente nostalgia per quello che non c'e' piu', per poi sorridere al pensiero dei tesori ricevuti. Pronta , finalmente, ad accogliere la notte ed un altro, nuovo mattino.
Mousse creola banana e cioccolato
(liberamente estrapolato da :"I dolci di Maurizio Santin")

Per la mousse alla banana
200 gr di banane mature
40 gr di zucchero
3 cucchiaini di succo di limone
3 gr di gelatina in fogli
250 gr di panna fresca
Frullare le banane con lo zucchero ed il succo del limone. Far idratare la gelatina, tamponarla e scioglierla con due cucchiai d'acqua. Semimontare la panna e aggiungerne due cucchiaiate al frullato di banane per alleggerire il composto. Versare a filo la gelatina ed ultimare con la restante panna. Versare uno strato di mousse all'interno delle tazzine e far freddare in frigo.
Per il crumble
180 gr di burro
110 gr di zucchero
220 gr di farina

In planetaria, con la foglia amalgamare il burro e lo zucchero, aggiungere la farina e fare un impasto sodo e omogeneo. far riposare in frigo per alcune ore, quindi "grattugiarlo" e deporlo su una placca da forno. cuocere a 180°C per circa 15'.
Una volta raggiunta una adatta consistenza, decorare la superficie della mousse con dei pezzetti di crumble .
Per la mousse al cioccolato
200 gr di cioccolato al 50-55%
200 gr di panna fresca
un cucchiaio di rum
Fondere il cioccolato a bagno-maria oppure, con molta attenzione, al microonde. Lasciar scendere leggermente la temperatura e unire una generosa cucchiaiata di panna semimontata. Mescolare con vigore e velocemente per non permettere che il cioccolato si indurisca e, quindi, completare con il rum e la restante panna. Versare la mousse in una sac à poche e distribuirla nelle tazzine. Decorare con cacao in polvere, frammenti di cialdine al cacao e....un po' di fantasia!

12 commenti:

  1. .....ma anche certi giorni.... ora sono le 15,20 e una di quelle tazzine meravigliose, stratosferiche me la mangerei con le dita !!!!! Mi è aumentata la salivazione....forse a pranzo ho mangiato poco !!!!
    Un bacio dai monti MAESRA!!!!

    RispondiElimina
  2. Divertiti, bologna! riposati e...ricordati di ottemperare a TUTTO cio' che ti ho detto al telefono.....

    RispondiElimina
  3. Attentato! Si tratta di attentato, quello alla linea di Valeria! :-D
    Pinella, l'abbinamento banana-cioccolato mi fa capitolare.

    RispondiElimina
  4. ciao...ho vusto che in alcune ricette usi il glucosio...visto che non sò da quanto tempo lo cerco e non riesco a trovarlo hai qualche suggerimento? o magari sai dirmi se tipo nel cremoso posso sostituirlo?grazie
    eva

    RispondiElimina
  5. Maestra lo chef dell'albergo è in gamba, ma per quello che riguarda i dolci dovresti passare a spiegargli qualcosina !!!!

    1° giorno: le gambe hanno risposto bene, ma solo dopo 3 ore di discese ero già scoppiata(sarà perchè questa notte non ho dormito ?). Allora mi sono infilata in piscina !!!! Va bene così sono stata brava?

    Che dolcetto mi fai questa sera ? Sai tanta attività fisica fa venire fame !!!!

    RispondiElimina
  6. Per Eva:il glucosio si usa in certe preparazioni che magari passano in freezer.Non si usa in tutti i cremosi come puoi vedere anche dalle ricette che posto.Scegli quelle che non hanno necessità di essere conservate a bassa temperatura.


    STEF!!!!!!!!!!!!Te possino! Darei non so cosa per sostituirmi al pasticciere dell'hotel...ci penserei io a farti assaggiare un po' di cosine a te e al Guidi...
    Pero' non hai pietà di me..piscina riscaldata presumo.....
    Vabbe', domani ti posto un dolce da sveno.E' il compleanno di mia sorella...stai in guardia....

    RispondiElimina
  7. Cara Pinella ..ottimo anche questo bicchierino alla banana!Sei una certezza,per questo ti chiedo un consiglio:con una bavarese all'arancia ,secondo te ,il biscotto all'olio d'oliva di P.T. andrebbe bene ? o mi consigli un'altra base? Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  8. (^_^) ciao Pinella woww!!! che belle coppette molto golose e stupendamente presentate (^_^) complimenti ♥

    RispondiElimina
  9. grazie mille...ma sai per caso dirmi dove posso trovarlo?perchè in molte ricette che voglio fare viene usato spesso... :-(

    RispondiElimina
  10. Franci: credo che il biscotto di Torreblanca all'olio d'oliva si sposi bene.Fallo un po' sottile.

    Eva: il glucosio lo trovi nei negozi di pasticceria ben forniti oppure, ma in gran quantità, alla Metro.

    RispondiElimina
  11. Grazie Pinella ..detto fatto...biscotto Torreblanca un pò sottile ...(con scorza d'arancio al posto di quella di limone)...bavarese all'arancia .....ottimo connubio!!
    Sò che con i tuoi consigli non sbaglio!!

    RispondiElimina