venerdì 12 dicembre 2008

Una dolce casa che ci faccia sognare guardando le stelle

Ho fatto una casa, stamattina. E' per un amico dagli occhi limpidi e trasparenti.

Devo ancora capire perchè sento il bisogno di dare a lui la cosa che rappresenta il sogno della mia infanzia.
Una casa da mangiare, una casa senza mattoni e porte e tegole e camini. La casa dell'immaginazione, della fantasia, dell'irrealtà.
Fatta di ingredienti semplici, genuini come è l'amicizia discreta, costante e coraggiosa che mi riserva.
Farina, zucchero, burro, uova, scorza di limone appena colto. Che insieme si uniscono e danno vita al dolce piu' buono del mondo, la frolla.

Ci ho fatto una casa senza porte, con quattro finestre senza vetri e senza maniglie in modo che possa vedere gli amici che passano e fermarli con un cenno semplice della mano.
E il tetto non è proprio un tetto. Si, lo riparerà dal vento e dalla pioggia, dal sole cocente e dalle intemperie ma....ho lasciato uno spiraglio che gli consenta di sedersi e da dentro, con la testa all'insù, osservare il cielo, le nuvole e, di notte, la luna e le stelle.
Gli ho messo dei fiocchi rossi di seta da sciogliere con un semplice gesto delle dita e far cadere ogni volta che vuole respirare l'aria frizzante della notte.
E infine, una piccola luce all'interno da lasciare accesa la sera fino all'alba come fanno i bimbi quando hanno timore.

Staro' attenta io, che non abbia a spegnersi.

Casetta di Natale 2008
(Da un’idea di aTavola dicembre 2008)(tra parentesi: i numeri della rivista)
Pasta frolla( di Roby-Giuliana)
Ingr:
1000 gr di farina 00
600 gr di burro
400 gr di zucchero
8 tuorli
Scorza grattugiata di 2 limoni
Preparare la pasta frolla e farla riposare al fresco per 20 minuti.
Stendere la frolla su un piano infarinato ad un’altezza di 1 cm. Ritagliare 4 quadrati di cm 20 x20 (12 x 12 cm) . Prendere un beccuccio di 1 cm di diametro e praticare dei fori, uno ad ogni angolo. Poi, con uno stampino per biscotti ad albero ritagliare la sagoma che formerà le finestre.Poi, fare il tetto: ritagliare due rettangoli dalla frolla di cm 16 x 24 ( 10x14 cm) e fare dei fori agli angoli a circa 2 cm dal bordo. Per non sbagliare, prendere la frolla della parete e metterla in corrispondenza del lato del tetto. Cosi sarà piu’ facile fare i fori con la corrispondenza perfetta.far riposare in frigo la frolla per alcune ore, meglio tutta la notte.Cuocere a 180°C fino a doratura, circa 15-20 minuti.
Sfornare e far raffreddare perfettamente.
Tagliare dei nastrini di raso rosso, infilarli nei fori e assemblare la casa. Volendo, si puo’ sigillare il perimetro interno della casetta con del cioccolato, prima di mettere il tetto. Poi, ripetere l’intervento sui lati interni del tetto stesso in modo da renderla piu’ stabile.
Volendo, praticare l’apertura a forma di albero piu’ larga in modo da poterci infilare una candelina. Io ho “costruito” un lumino collegato ad una piccola batteria cosi da tenerlo acceso senza scaldare la frolla.

Questo è il mio Buon Natale a tutti quelli che avranno voglia di sedersi un po' con calma, lontano dai rumori e dalle ombre, e ascoltarsi un po' il cuore.

20 commenti:

Mariolin Careme ha detto...

c'era una casa tanto carina, senza soffitto e senza cucina.... ma era bella bella davvero in via dei matti numero 0.... complimenti molto creativa.....

giancarlo ha detto...

Buongiorno Pinella, mi sono ricordato di vedere il tuo blog di pasticceria. E' molto carino e goloso, ma per me è lecito solo guardare. Ma anche il solo vedere le tue creazioni mi ha addolcito lo spirito. Anche se ci siamo conosciuti personalmente solo da giovedì, e leggendo le bellissime frasi che hanno accompagnato la tua ricetta, intravvedo un "dolcissimo" animo. Auguri
Giancarlo

Pinella ha detto...

Questa è una sorpresa veramente ....non trovo le parole!
Grazie per le tue parole.Molte, molte grazie!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

è davvero splendidan ho parole vorrei provare a farne una cosi per i miei bimbi sai la felicita magari piena di caramelle:-)sei mitica baci imma

Dolcienonsolo ha detto...

Anch'io voglio farla....troppo carina!!

:: Anemone :: ha detto...

M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A.

Non ci sono altre parole... complimenti! Le tue creazioni sono splendide!
Un abbraccio, Anemone..

Kakawa ha detto...

cara Pinella,
sono capitata per caso sul tuo blog e ne sono stata rapita...
ogni parola sprigiona il tuo amore per quello che fai e per questo motivo, per la passione che sento così vicina a quello che provo ogni volta che mi dedico a una mia piccola creatura culinaria, per un istante mi è sembrato di conoscerti da sempre!
Complimenti per quello che fai...io sono solo all'inizio e ho ancora tanto da imparare, ma confido un giorno di riuscire a inserire anche nel mio piccolo blog (per ora appena nato) capolavori come questi!
Un abbraccio

candy ha detto...

BELLA BELLISSIMA, MERAVIGLIOSA.....
grazie Pinella è sempre così piacevole visitare il tuo blog, grazie veramente
ciao

Annabruna ha detto...

sono stata la 33esima. La 33esima che ti ha votato...come potevo non farlo? Conoscendo la tua bravura era proprio il minimo! E poi, dopo aver assaggiato quei meravigliosi bicchierini con quelle deliziose cialdine, dopo aver visto tutte le meraviglie del tuo blog, non potevo passare dritta senza lasciare un commento! Complimenti anche da tutta la famiglia, in particolare da Giacomo! Baci.
Anna
P.S.: ehi, voi del blog, non siate invidiosi... questa cognata strepitosa è solo miaaaaaaaaa!!!!!

Pinella ha detto...

Grazie cognata mia cara
mi fa molto piacere aver ricevuto 33 voti...sappi che giusto per avere un'idea del trend ho votato un mio blog preferito! aveva già tipo 2500 voti......Abbiamo idea?

Baci al mio superadoratissimo e meraviglioso nipote!

Kakawa ha detto...

Beh...tu una mezz'oretta fa eri a quota 44... ;-)
Hai già guadagnato altri 10 voti!!
...in fondo il 2500 non è così lontano!! :-)

Little Sweet Mimi ha detto...

Che bella la casina *__* e questo post molto sentito e molto natalizio, mi è piaciuto davvero!

Brava Pinella ^^!

Luciana ha detto...

Pinella che meraviglia questa casetta, anch'io la vorrei fare, ma non ho ancora avuto il coraggio...chissà che questa non sia la volta buona ;-)
Complimenti :-)

franci ha detto...

Votata!!! Buon Natale di cuore!

Gunther ha detto...

sei stata in gambissima a realizzarla, veramente complimenti, una casa cosi non può che fare sognare

Stefania ha detto...

ANNABRUNA cara io personalmente non sono invidiosa, perchè quella splendida persona della tua cognatina ha tanto amore nel suo cuore che ce nè per tutti. Se penso che sono passati 3 mesi dall'ultima volta che l'ho abbracciata, 3 mesi non sono nemmeno tanti, ma mi sembrano 3 anni caspita, accidenti agli inverni lunghi infiniti ....SONO IN CRISI D'ASTINENZA !!! Credo non riuscirò a resistere a lungo, facciamo passare questa ondata di maltempo e poi chissà .......
Ecco Annabruna di una cosa sono invidiosa.....del fatto che non sono li con voi !!!!

Antonella ha detto...

Questi sono i veri doni natalizi che ti scaldano il cuore...e ti mettono appetito che però freni perchè non te la senti di distruggere tanto amore e tanta perferzione.

chiara ha detto...

magica.

michela ha detto...

Che bella!!!

cavoliamerenda ha detto...

questo è in assoluto il più bel post di cucina che ho letto in rete, c'è così tanta anima qui dentro che il tuo amico non potrà non averla sentita, grazie di averla condivisa.