mercoledì 12 novembre 2008

Il comportarsi

Il comportarsi. Il sapersi comportare. In base a cosa? In base al senso della correttezza, dell'onesta intellettuale.
Santi Numi, che parole.

Facciamo cosi. Io faccio un dolce che prendo da un mago della pasticceria. Lo modifico un po'. Ma mica l'ho inventato io. L'ho solo rifatto o almeno, cercato di rifare. Poi, lo metto sul limite del mio balcone e lo faccio volare. Chi lo prende, lo prende. Basta allungare una mano e fermarlo. Farlo entrare in un'altra cucina e rifargli prendere respiro.
I dolci non sono nostri. Sono di tutti. Di tutti quelli che ne sanno annusare l'anima. Che li amano. Che li sentono respirare. CHe sentono battere il cuore. Tutto il resto, non ha storia.
Stasera ho preso un'idea, forse piu' che un'idea, da AmusesBouche. Adoro questo blog. E' cosi vivo, cosi intenso, cosi ricco di spunti, di idee.
Ho rifatto il Karine's_cherry_cake. A modo mio, variando delle cose.

Questo per me è comportarsi. Citare la fonte. Mettere il link del posto da cui lo si è preso. Poi, variare e modificare e reinventare. Ma sempre girare lo sguardo di lato. A vedere che l'ha fatto per primo. A rendergliene merito.
Grazie ad AmuseBouche. Ancora una volta.



E la ricetta? Eccola. Completiamo tutto, suvvia!
Karine's cherry cake
Ingr:
160 g di zucchero
2 uova
80 g di burro fuso
160 g di farina 00
1 cucchiaino da caffè di bicarbonato
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
120 gr di latte intero
1 pizzico di sale
cioccolatini Mon Cheri
Setacciare la farina con il sale, il cacao e il bicarbonato. Montare a spuma le uova con lo zucchero, aggiungere a filo il burro fuso sempre continuando a montare con lo sbattitore. Aggiungere la farina alternandola al latte e lavorare il composto fino ad ottenere un impasto omogeneo e cremoso. Riempire per 2/3 degli stampini da muffins, depositare sulla superficie un cioccolatino ed infornare a 180°C per circa 20 minuti.
In aggiunta, con una pennellessa io ho inumidito la superficie dei muffins con del liquore alle ciliegie e ho decorato con una ganache di cioccolato fondente. 

16 commenti:

Paoletta S. ha detto...

Concordo, su ogni singola parola :)

Rossella ha detto...

Avrei potuto scrivere le stesse cose Pinella, lo hai fatto tu ;-)
grazie stella ****

Lydia ha detto...

Pinella, pur non avendo ancora un blog mio, ho seguito la disgustosa vicenda che in questi giorni vi ha visto involontariamente ed inconsapevolmente protagoniste.
Tutta la mia solidarietà.
Un pò so cosa significa: ho visto presentare in trasmissioni televisive alla rai e poi pubblicare in libri, ricette che io avevo sperimentato e pubblicato sul forum di cucinait, senza che nessuno mi chiedesse il permesso o mi ringraziasse poi.
Addirittura nei libri venivano utilizzate le mie stesse parole, non una virgola era stata cambiata, vorrà dire che scrivo bene e non faccio errori di ortografia...
Non sono stata l'unica, è successo a molti.
E' chiaro che nel momento in cui rendiamo pubblica una ricetta lo facciamo per amore, per condividere, per confrontarci, e ben sappiamo che quella ricetta diventa poi di tutti (e questo è il bello), ma che si speculi e si guadagni alle spalle degli altri, senza chiedere, senza un ringraziamento, è davvero vergognoso.
Un abbraccio

Elle ha detto...

tutta la mia solidarietà..
a proposito.. http://vegolosa.blogspot.com/2008/11/simil-oswego-delle-sorelle-simili.html
Un abbraccio.

Luvi ha detto...

..non so esattamente cosa è successo ( cosa è successo?) ma condivido a pieno quello scritto fino ad ora e aggiungo anche un'altra considerazione positiva, che permette una volta citato tutte le fonti e fatte le proprie prove.. dicevo questo permette DI SCEGLIRE a chi vuole provare una variante sulla variante o tornare all'originale di SAPERE LA QUALITA' dei passaggi e delle varie ricette.. ad esempio TUTTI sappiamo che Pinella è una garanzia per i dolci.:D
l'amaro in bocca rimane, basterebbe così poco.. qui un mio esempio fotografico http://www.flickr.com/photos/70253321@N00/2991963888/?editedcomment=1#comment72157608702612349

Luvi ha detto...

non c'è bisogno di altre spiegazioni ho letto anche su altri blog...Grazie

cuochetta ha detto...

Il tuo modo di far capire come stanno le cose mi ha stupita... grazie :) da parte di tutte noi!

Ciboulette ha detto...

Sono perfettamente d'accordo..a volte non vorrei neanche postare ricette "copiate", ma, a parte il fatto che capita sempre di apportare qualcosa di personale, mi sembra doveroso, oltre ad essere un piacere, ringraziare e citare la persona da cui ho preso la ricetta...ma questo penso sia un ragionamento che puo' fare solo chi, come tutte noi che ci siamo imbufalite, dedica tempo e impegno ad una vera passione, e non ad una fonte di guadagno (e pure in qul caso, ci vuole etica!)

Consoliamoci con un cupcake ...anche a me piace molto amousebouche :)

Pinella ha detto...

Questa presa d'atto ha contribuito ad apportare un po' di rigore . qualcuno ha chiuso, altri hanno tolto delle cose. Ovviamente, la cosa sarà temporanea....immagino! Ma almeno sarà servito ad una riflessione.A fermarci un momento a pensare a come ci comportiamo.E questo vale sempre.

Laura ha detto...

Bravissima Pinella, sono daccordo.

Mary ha detto...

Anch'io sono d'accordo con te pinella , io stessa ho postata una ricetta però ho scritto il nome dle blog sbagliato accanto alla ricetta perchè quando sono andata a mettere il link alla ricetta nel blog dove giorni prima l'avevo trovato me en sono accorto che avevo sbagliato cosi ho scritto che non ricordavo ( perchè ho cercato e sto cercando sempre di chi è , aveva belle ricette ) quindi chiedevo scusa ma se qualcuno o anche l'autrice stessa lo rinconosceva di farmelo presente cosi potevo scriverlo. Sono stata molto onesta perche come non volgio essere copiato non mi sognerei mai di farlo !!!

PS: complimenti per il tuo blog che è fantasico e ricco di delizie!

Luvi ha detto...

io ho scovato anche www.gustoblog.it.. ho intimato che venissero tolte due mie foto, prese senza consenso e legate a ricette non mie..vediamo se si fa un po' di pulizia..

Giuseppe ha detto...

sei bravissima vorrei prendere lezzione da te se passi dame c e un regalo per te

Gunther ha detto...

credo che tu abbia ragione, credo,penso a cosa faccio io, che guardo vedo, poi magari rielaboro a modo mio, ricette e spunti presi qua e là, basta citare la fonte, è un bel gesto

Ago ha detto...

Hai ragione Pinella!!! E poi, che senso ha fare i furbi in questo modo?
Tanti Bacioni
Ago :-D

simo ha detto...

Ciao Pinella, hai tutta la mia
ammirazione,guai a chi ti tocca!!!
un abbraccio.