domenica 19 ottobre 2008

Buon lunedi, mia cara! Dessert cioccolato, pere e tanto affetto!

Ed ecco la torta dedicata al simpatico marito della mia simpatica amica. Questa base di mousse al cioccolato e interno di pere, come vedete è stata vista in tanti modi diversi. Basta cambiare un po' la decorazione e a tratti sembra un altro dolce.
Con la speranza che fosse buona, che mi pare la cosa piu' importante.....



Si. E' proprio dedicato a te. Sei proprio tu quella a cui voglio dedicare il mio saluto di buon inizio settimana.

Sai, ci sono pochi accostamenti buoni come quello cioccolato-pere. Forse cioccolato-arancia ha una marcia in piu'. Ma anche cioccolato-marmellata di albicocche non è male.

Santo cielo! mi pare che quando si intrufola il cioccolato, poche cose non siano buone.
Ho mangiato un cremino cioccolato-sale di Cervia che mi ha fatto uscire di senno.Ad averlo il sale di Cervia ci avrei già provato....

Insomma, cherie. Tutto si è consumato. I signori che imbiancano le pareti sono andati via verso sera, ieri, dopo una bellissima giornata di ricordi, risate, sole abbagliante, panini al salame e formaggio.

Quanto lavoro! Cosi tanto e faticoso che altre cose hanno dovuto fare un passo indietro e già cosi presto ho potuto, finalmente! dormire di un sonno profondo.
Ma stasera, eh, si! stasera era dedicata a te, mon trèsor! Nel cuore avevo tante cose, tanti pensieri, tante emozioni.

Ma ...Ho provato a fare il dolce che ti ho promesso.
Cioccolato, mousse, panna, pere al caramello.

Una delizia farlo.Perchè la testa va per i suoi percorsi e le mani, il cuore la assecondano.

E' avanzato un po' di qualcosa.. Giusto il tanto da farci un bicchierino.
Chissà se ti piacerà.Lo spero. In ogni caso.....
Buon inizio settimana, baby! Goditela tutta fino alla fine.
Io, sto con te, sempre.

Torta Adriana
( estrapolata da una ricetta della da Pasticceria Giovanni Pina-Bergamo

Per il Pan di Spagna

100 gr di tuorli ( n.5)
200 gr di uova (n.4)
200 gr di zucchero
90 gr di farina 00
60 gr di fecola
50 gr di burro fuso

Montare i tuorli, le uova intere e lo zucchero fino ad ottenere una massa stabile e densa. Far fondere il burro. Setacciare la farina e la fecola. Prelevare due cucchiaiate della massa montata e amalgamarla al burro fuso. Rimescolare, aggiungere una cucchiaiata delle polveri setacciate e unire rimescolando energicamente. Versare questo composto nella montata di uova con molta delicatezza. Ultimare con la farina e fecola rimaste e rimescolare con molta attenzione. Imburrare ed infarinare una tortiera versando circa 220 gr del composto oppure usare una tortiera grande versando il doppio dell’impasto. Infornare a circa 180 °C mettendo un cucchiaio di legno tra il portello e la bocca del forno.

Pan di Spagna decoro laterale

Versare circa 260 gr di montata in una teglia rettangolare, tipo quella da biscotti, di cm20x60 , distribuito in modo sottile. Cuocere a 230°C per 5 minuti. Spolverare di cacao e zucchero semolato mescolati insieme. Prendere un foglio di carta forno, premere per far penetrare il cacao e quindi procedere con il taglio.

Per le pere cotte

300 gr di pere
100 gr di zucchero
Liquore alle pere

Far caramellare lo zucchero bagnato con un filo d’acqua. Sbucciare le pere, tagliarle a pezzetti e versarle nel tegame contenente lo zucchero. Rimescolare, far prendere bollore e unire una generosa cucchiaiata di brandy alle pere. Far riprendere il bollore e quindi, spegnere il fuoco, scolare le pere e tenere da parte lo sciroppo.

Per la mousse al cioccolato

150 gr di latte intero
100 gr di panna fresca
70 gr di tuorli
90 gr di zucchero
20 gr di amido di riso ( o di mais)
8-10 gr di gelatina in fogli
350 gr di cioccolato fondente al 70%
750 gr di panna semimontata con 30 gr di zucchero

Mettere a bagno la gelatina in acqua fredda. Far fondere il cioccolato.Scaldare il latte con la panna. Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere l’amido e allungare con i liquidi. Cuocere come per una pasticciera. Aggiungere la gelatina idratata, passare al setaccio e unire il cioccolato fuso in precedenza. Far leggermente freddare e unire la panna senza smontare la mousse.

Per i dischi di cioccolato

Sopra un foglio di carta acetato sistemare una fascia in metallo piu’ piccola di quella da usare per il dessert e stendere un velo di cioccolato. Far rapprendere e poi spennellare per una seconda volta. Sistemare il disco in frigorifero.

Per la preparazione

Prendere una fascia in metallo. Rivestire i lati con acetato. Ritagliare dal pan di spagna per il decoro una striscia di circa 4 cm (da adattare alla fascia) e sistemarla all’interno. Depositare sul fondo un disco di pan di spagna ( o meglio genoise), bagnare con lo sciroppo e colare uno strato di mousse. Passare in freezer per 5 minuti.Deporre all’interno un disco di genoise piu’ piccolo, bagnarlo con lo sciroppo, adagiare il disco di cioccolato e, quindi, le pere. Ricoprire con la mousse e sistemare sopra un foglio di carta a bolle. Riporre in frigo a solidificare.Staccare il foglio e procedere con la decorazione a piacere.In questo caso, semisfere di meringhe sul bordo laterale, dadini di pere cotte e spiratine di cioccolato sulla superficie.


NOTA: Tutti i componenti avanzati possono essere utilizzati per comporre dei bicchierini...saranno deliziosi in egual misura, credetemi!

22 commenti:

Giorgia ha detto...

non so a chi sia dedicato il post pinella. ma quella persona è davvero fortunata a poter contare su di te. è emozionante leggerti. e emoxionante sembra anche il bicchierino. squisito.

Mary ha detto...

Grazie per averci rallegrati il Lunedi con questa fantastica dessert!!

Zucchero & Cannella ha detto...

Pinella i tuoi bicchirini sono da sballo di golosità !!! :))

Per quanto riguarda il sale di Cervia puoi sostituirlo con Fleur de sal..entrambi non lasciano un retrogusto amaro.

manu e silvia ha detto...

Questo bicchierino ha tutto gli ingredienticeh lo rendono irresistibile...davero ottimo!! Beato che se lo mangia!!
bravissima come sempre!!
bacioni

Stefy ha detto...

Tesoro, tu vuoi farmi commuovere?!
Non sai quanto sia importante per me la tua amicizia ed il tuo affetto, ne sono orgogliosa! Perchè tu per me sei una persona speciale e la simpatia nei tuoi confronti è nata spontaneamente quando ti ho conosciuto la prima volta: ho subito capito che sei una persona in gamba e mi hai subito messo a mio agio in modo che tra noi non ci fossero tante distanze... e per me è stato "amore a prima vista"!
Grazie per questo bellissimo regalo!!! Ti voglio bene!!!

Stefy ha detto...

P.S.
sono sicura che sarà buonissimo! Con te vado sempre al sicuro, non ho da sbagliare! Ed è sempre un successone!!!
Grazie, grazie, grazie!

Pinella ha detto...

Avete capito quanto IO sia fortunata?!?
Che Stef mi voglia bene è fuor di dubbio. Fidarsi alla cieca del dolce per il compleanno della sua tenera metà non è da tutti. Fidarsi poi di un dessert MAI fatto prima.....

michela ha detto...

Non so chi sia la fortunata ..cmq io ho il cucchiaino in mano.

Carolina ha detto...

Io adoro l'accostamento cioccolato pere. Peccato che le ricette che si trovano con questa coppia non sono mai abbastanza... Grazie per averne aggiunta una strepitosa.
Gnam-gnam...

laGallinainCucina ha detto...

Ma ieri non c'erano le foto della torta?!
Il bicchierino è molto bello ma io preferisco la torta :)
Complimenti, a presto.

andrea matranga ha detto...

brava,sei veramente molto capace.

Stefy ha detto...

Non ho parole, ho visto la torta solo ora... è strepitosa! Farò un figurone!!! Sai una cosa, quando ho detto a mio marito che l'avresti fatta tu si è illuminato, secondo me già pregustava...Grazieeeee!!!

Alessandra ha detto...

Cara Pin, approfitto di questo spazio per ringarziarti ancora del tuo regalo straordinario. Mi ha rimpito le giornate di ricordi, di profumi, di una dolcezza che era la sola in una settimana davvero davvero difficile. Il tuo regalo è capitato come un dono, un raggio di luce in giornate buie.
L'ho detto che sei un'artista. L'arte fa questo, porta una luce speciale dove un momento prima non c'era. Grazie con tutto il cuore.
Alessandra

Pinella ha detto...

Spero almeno fosse buono, Ale.....

Alessandra ha detto...

Era una meraviglia Pinella, una vera meraviglia di bontà.

eva85 ha detto...

ciao!!visto che tu sei un'esperta di pierre hermè, ed io una dilettante allo sbaraglio...in pasticceria ho trovato un suo libro...di cui non mi ricordo il nome e ho letto la ricetta della pasticcera...ma c'è un passo che non mi torna...se tu hai il libro...potresti gentilemente guardare e dirm un pò??perchè lui dà un'unica indicazione di zucchero ma poi nel procedimento lo mette sia nel latte che per sbattere i tuorli...fammi sapere e grazie in anticipo...
eva

Maddea ha detto...

questa torta è spattacolare!

Pinella ha detto...

Eva, lo zucchero totale e' diviso in 2 quantità. Una metà la mette nel latte e la seconda nei tuorli.

eva85 ha detto...

ah...forse sì...certo che ne usa di vaniglia però!!! ben due stecche!!!proverò a fare come dici tu...comunque tra i libri trovati in pasticceria cen'era uno del Mannori, che mi fa strano tu non abbia mai nominato...visto che è campione del mondo...forse io lo conosco perchè è dietro casa mia, ma è davvero un grandissimo pasticcere!!!peccato che il libro non si trovi in giro e costi 110 euro..!!!

Pinella ha detto...

Eva, come non cito Mannori? Ho già fatto tante delle sue ricette e pubblicate nel blog.....Il suo cremoso al caffè è diventato ormai un cult per noi ....

eva85 ha detto...

oh pardon!!forse non l'hai citato da quando seguo i blog di cucina!!!il cremoso al caffè...uhhhh che buono!e la setteveli?è davvero micidiale,libidinosissima!!!

Pinella ha detto...

Eva, se vedi mannori ringrazialo per tutta la felicità che in questi anni mi ha dato.