domenica 7 settembre 2008

Ah! Il gelato, il gelato...

E pensare che credevo di essere proprio negata. Mai fatto un gelato come si deve. Sempre un blocco rigido e ghiacciato che neppure con lo scalpello si riusciva a rendere un po' decente.

Ma con la gelatiera....E' un'altra storia e mai acquisto è stato piu' utile.
Il grazie è tutto da indirizzare a Rita Mezzini, naturalmente.

Cosi è nato il mio primo e vero e squisito gelato.


Complice il libro di Valeria Piccini-Caino, è nato un delizioso gelato al Vin Santo. L'ho accompagnato con le famosissime briciole di Mattonella che il mio grande amico Gabriele-Tosco non manca di regalarmi frequentemente.
Gelato al Vin Santo
(da una ricetta di Caino-Valeria Piccini)

Ingr per circa 700 gr di gelato in gelatiera Simac:

2 tuorli
90 gr di zucchero semolato
40 gr di glucosio in sciroppo*
130 gr di Vin Santo
325 gr di latte intero
50 gr di panna fresca

Dosi originali

3 tuorli
200 gr di zucchero semolato
200 gr di Vin Santo
500 gr di latte intero
80 gr di panna fresca

• mia variazione

Montare i tuorli con 30 gr di zucchero (50 gr nella ricetta originale). Aggiungere il Vin Santo e passare la bastardella su un bagno maria fino ad avere uno zabaione ben montato e alla temperatura di 82°C. Aggiungere il latte, la panna, lo zucchero rimasto e lo sciroppo di glucosio prima ben scaldati, quasi al bollore. Passare al setaccio e far freddare in un bagno di ghiaccio. Passare in gelatiera per circa un’ora.
Servire con cantucci di Prato e un bicchierino di ottimo Vin Santo. 

12 commenti:

Rossella ha detto...

Cara Pinella,non ho vin san santo,ma ho qualche bottiglia di passito di pantelleria,pensi che possa sostituirlo senza snaturare la ricetta originale?
grazie mille fatina :*:*

Giorgia ha detto...

strepitoso pinella. seguo il tuo consiglio implicito e fino a che non avrò la gelatiera non proverò a fare il gelato:)

Pinella ha detto...

Vai, Rossella! Ti assicuro che avrai un gelato assolutamente delizioso!!
giorgia, corri a comprarti la gelatiera....

Morettina ha detto...

Buonissimo!!!!
Complimenti per la presentazione

Rita ha detto...

Direi che non potevi inaugurarla con un gelato più goloso!
Vedo anche che la consistenza non è niente male!Brava
PS: Raf è andato a comprare il sedano??

Pinella ha detto...

Rien à faire! Niente sedano...ho ripiegato su un parfait al vin santo di Mannori. Niente male. Te ne parlero'.
Domani vado io a comprare il sedano. E altre uova, altra panna.....

sde ha detto...

Lasciatemi stare Raf !!!
Prima è stato il periodo delle fragole, solo lui sa quante fragole è corso a comperare, poi una settimana fa la panna (non negare ero io presente) in tutta Cagliari non esiste più panna l'ha conperata tutta Raf, e adesso pure il sedano?

Che gusti di gelato hai in freezer ? Questo al vin santo è rimasto ?

Pinella ha detto...

Tanto non leggi perchè sei in aereoporto pronta ad arrivare qui da me, in Sardegna....
Quindi, non puoi sapere che ho salvato 2 boules di gelato per te...e che nonostante l'avrai in mano non prime dell'una (del mattino) non ho dubbi che te lo mangerai in auto mentre guidi verso Villasimius.
ah! le amiche! cosa ti fan fare le amiche....

angie ha detto...

Ho nella lista di ricette da provare il soufflé ai cantucci della Piccini, ora DEVO aggiungere anche questa :)
grazie!

Pinella ha detto...

Il soufflé??? Potrei averla?

angie ha detto...

Uffa che barba la cronica mancanza di tempo...ti chiedo scusa P, non leggo che oggi la tua risposta al mio messaggio! Certo che puoi! Passami la tua mail, oppure se prefersci lascio la ricetta qui.
p.s.per la cronaca, non ho ancora fatto né l'una né altra cosa...;/

Pinella ha detto...

Certo che puoi metterla qui...per la mail, devo trovare il sistema di mettere il mio indirizzo.